La Commissione costituzionale raccomanda di annullare il veto presidenziale

La Commissione Costituzionale del Parlamento ha raccomandato mercoledì al Parlamento di passare, per la seconda volta, l’emendamento alle Regole di Procedura che sono tra l’altro concepite anche per modificare il voto segreto del Procuratore Generale, altrimenti a voto pubblico. Questo secondo voto dovrebbe annullare il veto del Presidente. La Commissione ha respinto le obiezioni alla legislazione del Presidente Ivan Gasparovic grazie ai sette voti di scarto della Coalizione. D’altra parte, 5 deputati dello Smer-SD sono d’accordo con la sua posizione. Tra gli altri argomenti, Gasparovic ha commentato che cambiare la forma di voto in così breve tempo e solo poco prima della votazione stessa non è appropriato nè democratico. «Per questo motivo continuo a mantenere la mia opinione che il voto dovrebbe restare segreto, come stabilito in un valido ed effettivo articolo della legislazione» ha detto.

Radoslav Prochazka, Presidente della Commissione Costituzionale ha rimarcato che l’emendamento non cambia le regole in fase di voto, ma piuttosto rispetto al futuro. «Non capisco il criterio del breve tempo o del non breve tempo prima del voto. Non ci sono cose del genere nella Legge».

(Fonte: Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.