Organizzatori dei Mondiali: noi non c’entriamo con la promozione delle scommesse illegali

In risposta alle affermazioni avanzate Martedì dall’Associazione delle società di Scommesse – che si sono lamentate delle attività delle agenzie di scommesse illegali durante il Campionato di hockey – il Comitato Organizzativo dei Mondiali di Hockey (IHWC) 2011 ha preso le distanze dall’intero caso.

Il comitato fa sapere che l’intero spazio pubblicitario in occasione del torneo è nelle mani della Federazione Internazionale di Hockey su ghiaccio (IIHF), che – mediante un contratto di marketing – ha venduto lo spazio a un partner esclusivo, un’agenzia di marketing denominata Infront.

L’Associazione delle società di scommesse afferma che queste entità illegali hanno incrementato le loro attività in occasione del Campionato, e annuncia che le porterà in tribunale e con esse i media che le hanno pubblicizzate. Tra queste, nota e ampiamente pubblicizzata, figura la Bet-at-Home, secondo l’associazione. «Bet-at-Home è un cliente di Infront, e compare nelle campagne pubblicitarie da essa gestite», ha detto il direttore marketing del Comitato Martin Ryba. «Bet-at-Home non è un cliente del Comitato Organizzativo», ha sottolineato..

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.