Scandalo Drukos: il primo boss Mojzis condannato a 8 anni e mezzo di reclusione

La Corte specializzata contro il Crimine Organizzato di Pezinok (regione di Bratislava) ha pronunciato martedì la sentenza sul primo boss della società finanziaria non-bancaria Drukos, Frantisek Mojzis, condannandolo a otto e mezzo di detenzione. La motivazione del verdetto è l’aver frodato 1.367 clienti di Drukos per 7,89 milioni di euro e 23.823 membri della cooperativa BVD per 123,78 milioni di euro dal 1999 al 2002.

La corte ha concluso che Mojzis ha abusato della fiducia delle persone, della loro mancanza di esperienza e per di più ha utilizzato pubblicità ingannevole in cui prometteva entrate con tassi di interesse del 15-31%. La Corte ha stabilito che egli sapeva in anticipo che non sarabbe stato in grado di adempiere ai derivanti obblighi finanziari delle sue operazioni. Mojzis, che era solito usare il denaro per sottoscrivere iniziative imprenditoriali come ad esempio Drukos Leasing, ha detto in sua difesa che egli avrebbe pagato le sue obbligazioni se non ci fosse stato l’intervento dello Stato.

Egli ha fatto ricorso in appello, in modo che il caso passerà alla Corte Suprema.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.