Le scommesse illegali rubano allo Stato slovacco tra i 2,5 e i 5 milioni all’anno

Le società di scommesse illegali costano al bilancio dello Stato 2,5-5 milioni di euro ogni anno, hanno detto oggi in conferenza stampa i rappresentanti dell’Associazione delle società di scommesse. Il briefing si è svolto durante il Campionato Mondiale di hockey su ghiaccio in svolgimento in questi giorni in Slovacchia, per sottolineare il fatto che le attività di queste organizzazioni illegali sono aumentate di intensità proprio durante il torneo. L’associazione ha annunciato che intraprenderà azioni legali contro le aziende irregolari e i media che fanno pubblicità per loro.

Secondo la normativa vigente, le società di scommesse legali pagano trattenute del 5% delle loro entrate allo Stato. Inoltre, le società sono tassate, mentre le scommesse illegali non pagano un solo euro allo Stato, ha detto il direttore della società di scommesse Nike, Otto Berger. Ha aggiunto che queste imprese sono di solito basate in paradisi fiscali, pagando solo lo 0,5% delle loro entrate allo Stato. La loro attività sul mercato causa altri problemi, come ad esempio scommesse dei minorenni, riciclaggio di denaro e vincite pagate a rate.

«Un tram sta viaggiando per la città promuovendo [la pubblicità di una società di] scommesse da casa. Hanno aperto un loro stand nella “Fan-Zone”… attirando in particolare i minorenni», si è lamentato Berger.

(Fonte TASR)

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.