Sondaggio: maggioranza dei consumatori pronta a pagare di più per i cibi slovacchi

Circa un terzo degli slovacchi non riesce a distinguere al primo sguardo il cibo slovacco da uno di importazione, dice una ricerca svolta dall’Agenzia GFK Slovakia pubblicata oggi. L’Agenzia ha lavorato in collaborazione con un progetto chiamato Qualità delle nostre Regioni, finanziato dall’Associazione del Commercio e del Turismo (ZOCR).  L’84% del campione dice di dedicare attenzione alle origini geografiche di un prodotto alimentare e vuole vedere più prodotti slovacchi nei negozi; il 72% è pronto a pagare di più per un prodotto slovacco. Intanto il 40% ha detto di essere quasi sempre interessato al Paese d’origine quando si tratta di cibo, mentre un altro 44% afferma di cercare l’origine nel caso di certi prodotti.

La maggioranza dei consumatori (93%) vuole vedere i prodotti slovacchi più in vista nei negozi, e preferirebbero anche vedere una gamma più ampia di prodotti nazionali in offerta nelle catene al dettaglio. Gli intervistati dichiarano con insistenza di sentire la carenza sugli scaffali di frutta, verdure, carni e latticini freschi slovacchi.

(Fonte TASR)

 

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.