Hockey: la Germania svergogna la Slovacchia che perde nonostante un forte recupero

Una Slovacchia disorganizzata e combattiva solo negli ultimi minuti del terzo tempo ha evitato il naufragio e risollevato la testa contro una Germania esuberante e tecnicamente superiore, che ha disputato un’ottima partita nella rinnovata Orange Arena di Bratislava, nonostante i padroni di casa potessero contare di una tifoseria preponderante.

Dopo un primo tempo ricco di azioni ma concluso a reti intatte, solo a metà del secondo tempo apre i punteggi Mauer, che con destrezza si divincola tra la buona difesa slovacca, seguito poi al 33’ dal secondo centro, segnato da Tripp. Dopo poco Hordler, grazie all’assist di Ullmann, segna il terzo punto a cui segue nel terzo tempo il quarto, segnato da Schutz. Dopo nemmeno un minuto dall’ultimo goal tedesco inizia la goleada di recupero degli slovacchi, con Nagy al quarantaseiesimo, dopo due minuti siamo già al 2-4 e al cinquantatreesimo si conclude l’estro realizzativo slovacco.

La Slovacchia si sveglia dunque soltanto negli ultimi minuti dell’ultimo tempo e non riesce a sfruttare nemmeno il periodo di superiorità numerica con 5 giocatori in campo contro 3 tedeschi. Da segnalare il pubblico, sempre molto caloroso, che ha supportato la propria squadra del cuore fino alla fine ed ha creduto in un’improbabile, ma nemmeno molto, ripresa all’ultimo secondo.

Amare le reazioni dei giocatori dopo la partita: «I tedeschi ci hanno sorpreso, hanno giocato ottimamente dietro, non siamo riusciti ad imporci e i nostri goal sono arrivati tardi. Ci sarebbero bastati pochi minuti in più…», ha dichiarato Marian Hossa, concludendo che «spero di fare punti con la Russia, visto che non siamo riusciti con la Germania».

Slovacchia-Germania 3-4 (0-0; 0-3; 3-1)

Slovacchia: Jaroslav Halak (Jan Lasak); Ivan Baranka – Milan Jurcina – Peter Podhradsky – Martin Strbak – Ivan Majesky – Dominik Granak; Jozef Stumpel – Pavol Demitra – Marian Hossa – Marian Gaborik – Michal Handzus – Marcel Hossa – Miroslav Satan – Richard Zednik – Tomas Surovy – Stefan Ruzicka – Lubos Bartecko – Ladislav Nagy – Branko Radivojevic. Coach: Glen Hanlon

Germania: Dimitri Patzold (Dennis Endras); Justin Krueger – Robert Dietrich – Korbinian Holzer – Constantin Braun – Kevin Lavallee – Frank Hordler – Nicolai Goc; Michael Wolf – Kai Hospelt – Andre Rankel – Marcel Muller – Thomas Greilinger – Christoph Ullmann – John Tripp – Felix Schutz – Philip Gogulla – Frank Mauer – Alexander Barta – Patrick Reimer. Coach: Uwe Krupp.

Arbitri: Darcy Burchell (Canada) e Christer Larking (Svezia) Linesmen: Paul Carnathal (Stati Uniti) e Ivan Dedioulia (Bielorussia)

Penalità: Slovacchia 10 (6/4/0) – Germania 20 (8/6/6)

Tiri: Slovacchia 38 (11/8/19) – Germania 29 (7/16/6)

Marcatori: (0-1) 24.51 Marcel Muller (Christoph Ullmann – Thomas Greilinger); (0-2) 33.07 John Tripp (Felix Schutz – Frank Mauer); (0-3) 36.35 Frank Hordler (Christoph Ullmann – Marcel Muller); (0-4) 44.37 Felix Schutz (John Tripp – Kevin Lavallee); (1-4) 45.26 Ladislav Nagy (Lubos Bartecko); (2-4) 47.29 Jozef Stumpel (ladislav Nagy – Miroslav Satan) PP; (3-4) 52.43 Pavol Demitra (Marian Hossa)

Spettatori: 9.303

MVP: Ladislav Nagy (Slovacchia) e John Tripp (Germania)

(Fonte HockeyTime.net e Sport.sk, foto per gentile concessione di IIHF)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google