Jeremic: La Serbia non cambierà idea sul Kosovo.. e neanche la Slovacchia

La Serbia non cambierà la propria posizione in „tema“ Kosovo.«Non allentare la presa su questo argomento, nemmeno di un millimetro», ha detto il Ministro degli Esteri serbo Vuk Jeremic, durante una conferenza stampa ieri a Bratislava.

Jeremic, che è attualmente in visita in Slovacchia, ha detto che la Corte Internazionale di Giustizia (CIG) è ora tenuta ad emanare un verdetto controverso per quanto riguarda la dichiarazione di indipendenza del Kosovo, avvenuta il 17 Febbraio 2008. Secondo il capo della diplomazia serba, il verdetto rappresenterà uno dei momenti chiave nella giustizia internazionale. «La Serbia intende terminare il processo di lotta diplomatica per la sua sovranità e integrità territoriale», ha detto. Dopo più di un anno che il Kosovo aveva dichiarato l’indipendenza, Belgrado nel dicembre 2009 si rivolse al tribunale dell’Aja, chiedendo alla Corte Internazionale di Giustizia di esaminare la legittimità della stessa. Il Kosovo non è stato riconosciuto da un certo numero di paesi di tutto il mondo, tra cui alcuni membri dell’EU come Spagna, Grecia, Romania, Cipro e Slovacchia. Dal riconoscimento da parte di alcuni di questi paesi dipende ora il verdetto della Corte Internazionale di Giustizia.

Jeremic a Bratislava ha avuto colloqui con il suo omologo slovacco Miroslav Lajcak, che ha ringraziato la Slovacchia per la “posizione di principio” nei confronti del Kosovo. Lajcak, a sua volta, ha confermato la posizione immutabile di Bratislava su questo argomento e ha sottolineato che, pur non riconoscendo il Kosovo come Stato, ciò non implica che la Slovacchia abbia un sentimento ostile nei confronti delle persone che vivono in Kosovo. Belgrado si aspetta anche una rapida ratifica dell’Accordo sulla Stabilizzazione e Associazione con l’Unione Europea, che è considerato come il primo passo verso l’adesione all’ EU. La Serbia ha firmato il documento nell‘ Aprile del 2008, impegnandosi in tal modo al lancio di una serie di riforme nella sfera della politica, dell‘economia, della giustizia e dei diritti umani. Lajcak ha confermato che la Slovacchia appoggia l’idea di adesione all’Unione Europea della Serbia e degli altri paesi dei Balcani occidentali. «La dinamica dei processi politici dovrebbe essere l‘ ‘europeizzazione’ dei Balcani, e non la ‘balcanizzazione’ d’Europa», ha sottolineato.

(Fonte TASR, a cura di Marco Monterosso)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google