Miklos farà un’analisi di convenienza per la sede della Direzione Fiscale a Kosice

Si è aperta una discussione politica dopo lo scandalo immobiliare della sede della Direzione Fiscale a Kosice, che intende valutare tutte le opzioni per evitare che ci sia anche il minimo sospetto di clientelismo, con i colleghi di Coalizione che chiedono chiarezza al maggior partito di maggioranza, SDKU-DS. Il contratto di affitto stipulato dall’ex capo della Direzione Fiscale Mikulcik, amico personale del Ministro competente (Ivan Miklos / SDKU, alle Finanze) con una società che faceva capo ad un menbro influente del partito SDKU-DS nonché ad una ombrosa società cipriota, ha rischiato di mettere in forte pericolo la posizione del Primo Ministro Iveta Radicova. Lo scontro che si era innescato tra Radicova e Miklos, peraltro entrambi vicepresidenti di SDKU-DS ha portato l’intera Coalizione sull’orlo del burrone. Il Premier ha chiesto a Mikulcik le dimissioni ma ha trovato il Ministro Miklos che ha fatto muro e sembrava intenzionato a portare alle estreme conseguenze il duello interno al partito. La Radicova ha così mostrato ancora una volta la sua posizione non troppo sicura, pure all’interno della sua formazione. All’ultimo momento Mikulcik ha rotto l’incantesimo e si è dimesso, ma i cocci sono rimasti e rimarranno a lungo sul terreno. Se la Radicova si fosse dimessa come paventato, allora tutta la Coalizione sarebbe saltata. Gli altri tre partiti (SaS, KDH e Most-Hid) non avrebbero infatti accettato facilmente un Primo Ministro div (con buona probabilità il candidato di SDKU sarebbe proprio stato Miklos).

Ora, dopo la riunione del Consiglio di Coalizione che ha rivisto la questione questa settimana, il Ministro delle Finanze Miklos ha informato che presenterà Lunedì 2 Maggio le sue analisi sui vantaggi o meno di mettere tutti gli uffici delle tasse a Kosice sotto uno stesso tetto. Dopo la rescissione in tutta fretta del contratto di affitto, la Direzione Fiscale sta cercando un edificio adatto in cui collocare i suoi uffici.

I quattro deputati della fazione «Gente Comune» (parte del partito SaS) hanno detto che toglieranno la loro fiducia al Governo se dovesse ripetersi una gara di appalto per un edificio unico. Il leader di Most-Hid Bela Bugar ha quindi chiesto a Miklos l’analisi di cui si è detto per fare chiarezza. Se questa, ha detto Bugar, non dovesse propendere per un unico e ampio edificio, l’appalto dovrebbe essere cancellato.

«Il Ministro delle Finanze preparerà tutta la documentazione incluse le analisi in questione entro Lunedì e dirà se l’appalto dovrà essere lottizzato oppure no, e cosa si dovrebbe fare dopo», ha continuato Bugar.

Miklos, d’altro canto, vuole stemperare la discussione e ha detto di essere « pronto a parlare con Matovic in qualsiasi momento me lo chieda, non penso che inviare messaggi tramite i media sia il modo giusto di cooperare per il bene della Coalizione. La mia porta è aperta a ogni deputato», ha detto il Ministro.

Il Primo Ministro Iveta Radicova insiste ancora che il palazzo per l’Ufficio imposte dovrebbe essere scelto nella maniera più trasparente.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google