La Slovacchia coopererà con l’Esa per uno spazio utilizzato per scopi pacifici

E‘ stato firmato ieri a Bratislava un importante protocollo di cooperazione tra la Slovacchia e l’ESA – Agenzia Spaziale  Europea – per un utilizzo pacifico dello spazio. Jan Mikolaj, VicePremier e Ministro per l’Educazione e la Ricerca,  che ha firmato il documento per lo Stato Slovacco, ha ricordato che l’appartenenza all’Esa avviene attraverso tre successive fasi che iniziano con un primo periodo durante il quale il Paese neo eletto ha lo status di osservatore. Alla Slovacchia saranno comunque dati tutti i documenti che l’Esa ha nella propria banca dati. Durante la prima fase la Slovacchia non sosterrà alcun costo per appartenere all’Ente, potendo così verificare il reale interesse della comunità scientifica e delle imprese private  a condividere tale materiale ed a porre in atto studi scientifici in queste discipline. Ancora, la Slovacchia avrà altri indiscutibili vantaggi dall’ingresso nell’Esa, come ad esempio la possibilità per i ricercatori di condividere informazioni e partecipare a corsi di formazione e di aggiornamento internazionale organizzati dall’Agenzia. O come la possibilità di ottenere delle borse di studio per finanziare attività di ricerca o sostenere, cofinanziandole, corsi di insegnamento.   Per l’Esa era presente alla cerimonia Peter Hulsro, Direttore Responsabile della Relazioni Internazionali e dell’Ufficio Legale.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.