Il 55% dei disoccupati slovacchi hanno più di 35 anni. Gli over 40 sono fuori mercato

La quota maggiore dei disoccupati in Slovacchia ha un’età compresa tra i 35 e i 45 anni, secondo le statitiche presentate Giovedì scorso dal Centro per il Lavoro, Affari Sociali e la Famiglia. E sono 130.876 su un totale di 392.483 dei disoccupati in Slovacchia (dati di Marzo).

Il secondo posto spetta ai 25-34enni (97.787). Circa lo stesso numero si registra tra gli over 50. Mentre (a differenza di Spagna e Grecia – e si potrebbe aggiungere l’Italia-NdR) il più basso numero di disoccupati è tra i più giovani (15-24 anni). I dati registrano sempre un cambiamento nel mese di Giugno, quando chiudono le scuole e i laureati si iscrivono ai Centri per l’impiego. Per ciò che riguarda le differenze territoriali, il più alto numero di persone senza lavoro si trova nella regione di Presov, seguita da Kosice, Banska Bystrica, Nitra, Zilina, Trencin e Trnava. La regione di Bratislava ha tradizionalmente il tasso più basso di disoccupazione del Paese.

È quasi impossibile trovare un lavoro in Slovacchia per gli over 40, scrive Pravda in un articolo di oggi con richiamo in prima pagina. Secondo una ricerca condotta dal quotidiano, l’età critica al momento è di circa 45 anni, ma si sta abbassando visibilmente. Le persone di quest’età che hanno ancora molta strada da percorrere prima di poter ricevere una pensione si trovano in una situazione difficile se perdono il posto di lavoro, e questo non vale solo per coloro che vivono nelle regioni più povere, ma anche a persone di Bratislava che non hanno alcuna qualifica oltre ad un diploma di scuola secondaria e non parlano le lingue straniere.

Negli annunci di offerta di lavoro non vengono più precisati i limiti di età come si faceva in passato, e le aziende di solito non dicono ai candidati che sono troppo vecchi per la posizione ricercata. Ma cercano comunque altre ragioni per rifiutare i candidati più “anziani”.

Per fare un test al mercato del lavoro, il quotidiano ha inventato identità fittizie di candidati anziani in cerca di lavoro ma con buone qualifiche, competenze linguistiche e referenze. E il risultato è stato che i datori di lavoro non avevano alcun interesse a loro.

Questo nonostante il fatto che la Slovacchia ha approvato una legge anti-discriminazione nel 2004. «Lo Stato non si prende le sue responsabilità sui casi di discriminazione nei confronti delle persone anziane, e non fa nulla per contrastare questo fatto», ha detto Sarlot Pufflerova dell’organizzazione civile Cittadini e democrazia. Secondo lei, dovrebbero essere inviati ispettori nelle aziende per frugare nelle loro pratiche di assunzione.

(Fonte TASR, Pravda)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google