Il primo blocco della centrale di Mochovice è fermo per la regolamentare revisione

Il produttore slovacco di elettricità Slovenske Elektrarne (SE), membro del gruppo Enel, ha fermato Sabato il primo blocco della centrale nucleare di Mochovice (EMO) per la regolare revisione generale. Si è trattato del primo controllo della lista in previsione per il 2011, e prevede la revisione del “carburante” nucleare, con uno scambio di un dodicesimo dello stesso, oltre a consueta manutenzione su componenti standard e sistemi di emergenza.

La prima e seconda unità di EMO hanno una capacità di 470 megawatts. La prima fornisce elettricità alla rete dall’estate del 1998, la seconda dalla fine del 1999. Ciascuna di esse produce annualmente circa 3.000 ore di gigawatt di corrente in grado di coprire quasi il 10% del consumo di energia della Slovacchia.

Come spiega la portavoce di Slovenske Elektrarnem Jana Burdova, «le interruzioni e le riparazioni sono parte standard del ciclo di vita di ogni impianto [nucleare] e sono realizzati con un programma di pianificazione a lungo termine». L’evidenza della fermata dell’impianto è data, per chi vive o semplicemente transita nei pressi della centrale, dalla mancanza delle “fumate” di vapore che escono dai grandi camini, le torri di raffreddamento.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.