RTVS approva budget 2011 con disavanzo a 5,4 milioni. Zemkova: mio bonus in linea con la legge

Il Consiglio di amministrazione della Radio e Televisione della Slovacchia (RTVS) ha approvato ieri la proposta di bilancio dell’ente per il 2011, con un deficit previsto di 5.390.000 euro. Il documento, che è stato proposto dal direttore di RTVS Miloslava Zemkova, prevede un fatturato di 98,3 milioni di euro mentre le spese sono fissate a 103,7 milioni di euro. È un bilancio decisamente ridotto», ha detto la Zemkova, che ha già commentato il fatto che RTVS non avrà un bilancio in equilibrio almeno fino al 2012. Il bilancio approvato calcola in 75,1 milioni di euro la raccolta in tasse di licenza o concessione, che presto dovranno essere cancellate, come promesso da questo Governo nel suo programma.

Nel contempo il direttore generale Miloslava Zemkova, che è sotto il tiro incrociato di Coalizione e opposizione per le critiche al bonus che ha ricevuto dalla Radio Slovacca, si è detta convinta di non aver violato alcuna legge. E ha detto che la somma ricevuta di 17.000 euro per il distacco dalla Radio, lavoro che di fatto è proseguito nell’attuale incarico nel nuovo soggetto radiotelevisivo pubblico (una fusione di radio e tv che prima erano indipendenti), «non ritengo che sia immorale». Queste le sue parole ai giornalisti dopo la seduta del Consiglio di RTVS di ieri, sostenuta anche da altri membri del Consiglio come Lubos Machaj.

Il Presidente del Parlamento Richard Sulik, uno dei suoi sponsor politici che l’ha sostenuta quando candidata all’incarico nella RTVS, ha detto che la Zemkova dovrebbe restituire la somma per la buonuscita, mentre si è meritata il trattamento di fine rapporto. La Zemkova, dopo aver affermato che non c’era ragione di restituire la cifra, aveva reclamato il fatto di non poterlo fare, in quanto di fatto la Radio Slovacchia non esiste più come soggetto giuridico. E infine aveva fatto dire al suo portavoce di avere donato la somma in beneficenza. Senza però dare alcun dettaglio di quando e a chi.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.