Sondaggio: i Campionati di hockey non saranno un grande affare per il turismo slovacco

Un sondaggio condotto dall’agenzia Ipsos e che è stato pubblicato ieri indica che il visitatore medio che si recherà al prossimo Campionato Mondiale di hockey su ghiaccio a Bratislava e Kosice (29 Aprile-15 Maggio) arriverà giusto per la partita, in auto, e non rimarrà più di un giorno in città. Circa l’85% dei tifosi di hockey hanno infatti deciso di usare la propria auto come mezzo di trasporto nell’occasione, mentre treni ed autobus, al secondo e terzo posto, sono molto indietro. Sono soprattutto i giovani sotto i 30 anni che intendono utilizzare la propria auto (il 93%), mentre il treno è sato indicato maggiormente dagli intervistati over 45, con il 28%.

I fan, poi, preferiscono una sistemazione alberghiera più economica: il 45% di loro prevede di alloggiare in hotel a due stelle e il 27% ritiene sufficienti strutture ad una sola stella.

«I clienti slovacchi, in termini di turismo, non rappresenteranno un contributo significativo nei Campionati, mentre i turisti stranieri intendono spendere i loro soldi per alloggiare nella vicina Vienna», ha detto il direttore esecutivo di Ipsos Michal Drobnik. [Del resto non gli si può dare torto, considerando il livello dei prezzi degli alberghi a Bratislava, che per l’occasione hanno quasi raddoppiato le tariffe – NdR].

L’indagine ha anche esaminato la modesta campagna di marketing e pubblicitaria finanziata dalle due città ospitanti, che hanno sottovalutato la promozione di attività ricreative per i visitatori. Pertanto i giochi sono rimasti l’ unica attrazione per i tifosi.

Circa tre quarti dei visitatori hanno intenzione di fermarsi nelle città per le partite solo per un giorno, mentre il 18% rimarrà per due o tre giorni. E solo il 7% resterà per quattro o cinque giorni. Inoltre, la metà degli slovacchi che si recano a Bratislava e Kosice per il Campionato saranno ospitati per almeno una notte da loro parenti o amici.

Gli intervistati slovacchi hanno anche fatto osservazioni sulla percezione del Campionato. Il 25% di loro sostiene che l’evento lascierà un’impressione generale negativa. Mentre a Kosice il numero dei pessimisti ha raggiunto il 17%, a Bratislava oltre un terzo dei rispondenti ha previsto un’eredità negativa dal Campionato di hockey.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.