I Ministri dell’Unione approvano la strategia per la regione del Danubio

I Ministri degli Stati membri dell’UE hanno approvato ieri, durante una seduta del Consiglio Europeo, la strategia dell’UE per la regione danubiana, pensata per aiutare i Paesi lungo le rive del fiume con la loro crescita economica nel medio termine. Nono saranno assegnate nuove risorse finanziarie, né verranno create nuove istituzioni per attuare la strategia del Danubio, comunque. I Ministri hanno deciso che il piano riguarderà piuttosto lo sviluppo di singoli settori che dovrebbero essere collegati con “l’offerta” dei programmi finanziari dell’UE già esistenti per accelerare la crescita economica e sociale.

Nel quadro della strategia europea per la regione danubiana, la Slovacchia avrà il compito di coordinamento della protezione delle risorse idriche e lo sviluppo di una società basata sulla conoscenza. La Slovacchia dividerà l’agenda sulla protezione ambientale con l’Ungheria, mentre quella relativa alla società basata sulla conoscenza sarà condivisa con la Serbia. Undici programmi ad alta priorità sono stati assegnati a coppie di Paesi dal Commissario europeo per lo sviluppo regionale Johannes Hahn a Febbraio.

La strategia è stata redatta da 14 Paesi dell’Unione Europea e approvato dalla Commissione Europea l’8 Dicembre 2010, con la partecipazione al progetto di Germania, Austria, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Bulgaria, Romania, Croazia, Serbia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Moldavia e Ucraina.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.