Miskov in missione in India per ridurre il deficit commerciale della Slovacchia

Il Ministro dell’Economia slovacco Juraj Miskov (SaS) si trova da Lunedì in Asia per una missione economico-imprenditoriale. Si è cominciato il tour con l’India, dove si è tenuto proprio Lunedì un seminario economico a New Delhi per promuovere gli investimenti esteri nel Paese centroeuropeo. L’evento, organizzato da Ministero e Agenzia slovacca per lo sviluppo del commercio estero e degli investimenti SARIO, è stato coordinato dalla Federazione delle Camere di Commercio e Industria indiane.

Nel corso del seminario entrambe le parti hanno concesso che le potenzialità dei rapporti con la Slovacchia sono ben più ampie di quanto non siano sfruttate al momento. C’è spazio, a quanto si è detto, nei settori farmaceutico, automobilistico, armamenti ed energia, oltre alle tecnologie dell’informazione, per le quali la Slovacchia ha molto interesse nello sviluppo di joint ventures.

Le operazioni di scambio con l’India sono risultate in rosso nel 2010, con importazioni per 160 milioni ed esportazioni per soli 71 milioni di euro. Obiettivo dichiarato della missione ministeriale è ridurre l’attuale disavanzo di 89 milioni di euro. «Puntiamo a ridurre il saldo negativo della Slovacchia. È importante che ci concentriamo su settori quali l’energia, l’ingegneria e l’industria automobilistica, nei quali la Slovacchia ha qualche possibilità realistica di sviluppo», si legge in una dichiarazione del Ministero. Il volume di scambi tra i due Paesi mette il subcontinente indiano al quarto posto tra i partner commerciali della Slovacchia in Asia.

Miskov ha avuto colloqui con il Ministro indiano per le Micro, Piccole e Medie Imprese Virbhadra Singh, il Ministro per il Commercio e l’Industria JM Scindia e il Ministro del Commercio e dell’Industria federale Anand Sharma.

Secondo il Ministero slovacco, i rappresentanti indiani hanno mostrato particolare interesse per rafforzare i legami nel settore energetico, con un occhio speciale per la costruzione di impianti di energia idroelettrica di piccola potenza, dato che l’India è cronicamente alle prese con una carenza di energia elettrica (400 milioni di persone in India non hanno accesso all’elettricità).

Una parte della delegazione slovacca era guidata dal Ministro della Difesa Lubomir Galko (SaS), che ha sottolineato come la cooperazione con l’India sia da tempo consolidata nel settore delle esportazioni dell’industria della difesa. Galko ha ricordato come la maggior parte delle tecnologie speciali per la difesa che l’India ha acquistato in passato sia stata fabbricata nel territorio della Slovacchia, che oggi intende ancora più sviluppare questi scambi con le nuove tecnologie dell’attuale produzione.

(Fonte Ministero dell’Economia)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google