Sulik: la Zemkova dovrebbe restituire il Tfr della Radio Slovacca. Lei: l’ho dato in beneficenza

Miroslava Zemkova, direttore generale dell’ente radiotelevisivo pubblico Radio e Televisione della Slovacchia (RTVS), è stata messa sui ferri dai media per aver intascato un trattamento di fine rapporto di 17.000 euro dal precedente incarico di direttore della Radio Slovacca (Slovensky Rohzlas / Sro). Ma anche altri 13.000 euro, tre volte il suo stipendio, come buonuscita. Slovensky Rohzlas è una delle due aziende di Stato che sono confluite per fusione (l’altra è la TV pubblica STV) nel nuovo soggetto RTVS a partire dal 1° Gennaio 2011.

Dato che si tratta di soldi pubblici, ne è nato un dibattito a più voci. Il Presidente del Parlamento Richard Sulik che l’ha nominata in RTVS ha affermato che la Zemkova dovrebbe restituire i 17.000 euro, ma si merita la buonuscita di quasi 13.000 euro, avendo «guidato SRo con competenza e con conti in ordine per diversi anni. Credo che lei meriti il bonus, e se dipendesse da me lo firmerei per lei», ha detto Sulik. Non sembra però il caso a Sulik che la Zemkova si tenga anche il resto, considerando che il suo incarico in RTVS ha di fatto sostituito SRo. «Suppongo che lei agirà in modo responsabile e restituirà la somma», ha affermato Sulik.

La Zemkova aveva difeso la sua posizione qualche giorno fa. «Tutti i dipendenti pubblici ricevono il tfr», ha detto a Sme, aggiungendo che lei ne ha diritto, avendo guidato SRo per quattro anni e riportato buoni risultati economici. In realtà pare che il trattamento di licenziamento sia nato da un accordo collettivo firmato dalla Zemkova coi sindacati appena poche settimane prima della fusione dei due media di Stato. «Tutti i dipendenti pubblici ricevono la buonuscita. Soltanto i direttori di STV e SRo non lo avevavo», aveva detto la Zemkova giustificandosi.

Il Ministro della Cultura Daniel Krajcer (SaS), grande sponsor della Zemkova quando si trattava di decidere chi diveva dirigere la nuova struttura radiotelevisiva, ha preferito glissare, spiegando che è il Consiglio di amministrazione di RTVS che deve trattare la questione, in quanto «porta la piena responsabilità legale per affrontare il problema», ha detto Krajcer. Il direttore del Consiglio Andrej Miklanek ha detto che alla prossima seduta, prevista per il 14 Aprile, chiederà conto alla Zemkova dei bonus.

Lo sviluppo di ieri sulla questione è che Miroslava Zemkova non ha modo di restituire la somma che ha ricevuto perché Slovensky Rohzlas si è fusa con Slovenska Televizia e di fatto non esiste più come soggetto indipendente. Così ha affermato il portavoce di RTVS Alexandra Stullerova Korenova. Il Tfr era a carico del bilancio della Radio, che ha istituzionalmente cessato di esistere, e dunque, ha detto il portavoce, «lei non poteva che donare il denaro, cosa che ha fatto». Peccato che non abbia fornito alcun dettaglio su chi fosse il beneficiario.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google