Sario Media Monitoring

Riportiamo anche oggi alcune delle più importanti notizie tratte dalla newsletter di Sario, Agenzia del Ministero dell’Economia per attrarre gli investimenti diretti in Slovacchia e per la promozione del commercio estero, firmata dalla nostra collega Maria Mikusova. Il nostro Editore, Slovakia Group s.r.o., è business partner di Sario per il mercato italiano, ed è disponibile a fornire aiuto ed informazioni per tutto quello che riguarda gli investimenti in Slovacchia da parte degli imprenditori italiani.

– Il produttore di energia elettrica Slovenske Elektrarne (SE) prevede l’aggiornamento dei progetti del sistema di sicurezza per l’unità V2 della centrale nucleare di Jaslovske Bohunice e anche per la centrale di Mochovce. L’azienda VUJE di Trnava ha vinto una gara d’appalto per l’elaborazione di un progetto da 2 milioni di euro per entrambi gli impianti. L’obiettivo è di allineare gli attuali sistemi di sicurezza con i requisiti legislativi che gli organi di vigilanza hanno verso gli impianti nucleari. Il portavoce di SE Jana Burdova ha inoltre spiegato che simili attività sono svolte anche in altri impianti di energia nucleare. Il progetto dovrà creare i presupposti per mantenere un alto livello di sicurezza nucleare delle unità atomiche in futuro, seguento gli scambi generazionali del personale impiegato negli impianti.

– Le aziende UPC Broadband Slovakia e Trnavatel sono in competizione per una licenza di distribuzione di programmi TV a Bratislava e comuni limitrofi via MMDS (Multichannel Multipoint Distribution Service). Il vincitore potrà distribuire i programmi TV nella banda 2. 2 GHz per i prossimi dieci anni dal 1° Luglio 2011, ha informato il portavoce dell’Ufficio telecomunicazioni Roman Vavro, che ha ricordato che il fornitore del servizio al momento è UPC Broadband Slovakia, la cui licenza termina il 30 Giugno. Il prezzo più basso che i contendenti possono offrire è 695 euro.

– L’operatore di telecomunicazioni Slovanet ha acquistato, all’interno di un piano strategico di sviluppo, l’azienda M-Elektronik di Martin, che costruisce e gestisce reti coassiali per televisione via cavo. Con l’acquisto della società, la Slovanet ha acquisito accesso ad altre reti televisive via cavo. «Il nostro piano è di sviluppare il funzionamento di tutte le reti in modo efficace, migliorarne la qualità e ampliare l’offerta di servizi di televisione via internet, servizi vocali e la loro combinazione nelle reti», ha detto il direttore esecutivo di Slovanet Peter Macaj.

– Il profitto 2010 dell’azienda forestale statale Lesy SR ha raggiunto gli 1,7 milioni di euro, il che significa un aumento su base annua di 1,4 milioni. Come ha informato il Ministero dell’Agricoltura, i risultati economici dell’anno scorso sono stati significativamente influenzati da un aumento dei profitti medi derivanti dalla vendita di legname tramite aste elettroniche. L’anno scorso Lesy SR ha venduto legname per 41,36 euro per metro cubo, un aumento rispetto all’anno precedente di oltre 5,19 euro.

– Le aziende in Slovacchia probabilmente dovranno pagare molto di più per le bollette energetiche. I prezzi dell’energia nell’Europa centrale sono saliti del 10% soltanto dall’incidente alla centrale nucleare di Fukushima in Giappone (avvenuto appena l’11 Marzo scorso) e continuano ad aumentare. Gli operatori del mercato hanno ammesso aumenti di prezzo per la prima volta. «L’aumento non dovrebbe toccare i consumi delle famiglie, ma le offerte per le aziende rifletteranno i prezzi correnti di mercato», ha riferito il direttore di CEZ Slovensko Igor Nagy.

– Il produttore australiano di tappezzeria in pelle Howe Leather ha incrementato la sua forza lavoro a Kosice da 350 a 500 dipendenti il mese scorso. Nei piani della società, come spiegato dal direttore di produzione di Howe Slovakia Marcel Simko, la possibilità si assumere altri 50 dipendenti in estate.

(Fonte Sario)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.