SMK sollecita i cittadini ungheresi a dichiarare la loro vera etnia al Censimento

Nella corsa verso il prossimo Censimento generale, che si terrà nel mese di Maggio, di nuovo il partito etnico SMK, ora fuori dal Parlamento, sta sollecitando gli appartenenti alla minoranza ungherese con una campagna nel sud della Slovacchia a dichiarare la loro etnia nel Censimento. Il leader di SMK Jozsef Berenyi ha riferito che alcuni ungheresi hanno paura a farlo, dimenticando il fatto che il censimento è anonimo.

Il partito si sta preparando per una campagna che sarà caratterizzata da cartelloni pubblicitari, questa volta in entrambe le lingue, slovacco e ungherese: il vicepresidente Peter Ory ha infatti specificato che il partito non è più disposto a correre il rischio di essere multato per il mancato rispetto della legge sulla lingua di Stato.

SMK aveva agito in modo diverso nella campagna per le elezioni politiche della primavera dello scorso anno, quando in alcune zone erano stati applicati cartelloni di propaganda in sola lingua ungherese. Intendendo in questo modo protestare contro la legge sulla lingua dello Stato adottata dal precedente Governo guidato da Robert Fico. In ogni caso, il partito alla fine non ha ricevuto alcuna multa.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.