La più grande rapina della storia slovacca arriva in tribunale

Il processo per la rapina del 1996 alla filiale VUB Banka di Nitra è definitivamente iniziato Venerdì, con sei uomini accusati di aver sottratto alla banca 173 milioni di corone slovacche (5,74 milioni di euro). L’accusa aveva formulato le accuse contro i sospetti già nel 2000, ma il processo è iniziato soltanto a metà 2009, più di 13 anni dopo la rapina. Le udienze del procedimento sono state più volte rinviate a causa dell’assenza degli imputati o dei loro avvocati, e finora si sono svolte solo tre udienze.

Il furto più grande in una banca nella storia della Slovacchia è stato commesso nella notte di Sabato 6 Gennaio 1996. Sono spariti dalle casse della banca 173 milioni di corone, che non sono mai state trovate. I sei uomini accusati sono Igor S., Bohus S., Gustav I., Julius B., Pavel K. e Viliam M. Oltre alla rapina, Igor S. è accusato di frode e Gustav I. di appropriazione indebita. Nessuno di loro è ora in custodia cautelare, due di loro lavorano al momento all’estero. Bohus S. e Igor S. sono stati in custodia in attesa di giudizio dal Luglio 1999 al Gennaio 2000 e anche Gustav I., Pavel K. e Julius B. sono stati in prigione in passato. Viliam M. è l’unico che non è mai stato in carcere fino ad ora.

(Fonte webnoviny)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.