Holcim Slovensko illustra al Premier i suoi piani milionari di investimento

Venerdì il Primo Ministro slovacco Iveta Radicova si è recato ad incontrare nel villaggio di Rohoznik (regione di Bratislava, a breve distanza da Malacky) i rappresentanti del produttore di cemento Holcim, che hanno mostrato al Premier i loro piani di espansione del prossimo futuro. Tra questi, investimenti per un valore di 11 milioni di euro quest’anno, ulteriori 40 milioni nei prossimi due o tre anni, risparmio sui costi di costruzione delle autostrade del 40-60%, e un’ambiziosa quota di energia prodotta dai rifiuti riciclabili.

La Holcim è una delle aziende di maggior successo in Slovacchia. La metà della sua produzione va in esportazioni, e ha investito molto in nuove tecnologie. Il premier, che ha detto che conosce bene Rohoznik dai suoi ricordi d’infanzia, era particolarmente interessata alle nuove tecnologie per trasformare in maniera ecologica in sale industriale i rifiuti prodotti. «Sono molto contenta di sentire delle possibilità dell’utilizzo del cemento (anziché dell’asfalto) per la costruzione di autostrade, in quanto potrebbe portare grandi risparmi nel lungo termine», ha detto.

«La Holcim è una di quelle società che sono di esempio per quello che può accadere quando si combinano sapientemente investimenti stranieri e lavoratori qualificati, dando spazio alle nuove tecnologie. Holcim è un vantaggio non solo per la regione e la Slovacchia, ma spiana anche la strada per le esportazioni all’estero», ha detto la Radicova.

Holcim, il cui quartier generale è in Svizzera, è un’azienda globale che produce in diversi stabilimenti sparsi per il globo cemento, materiali inerti e altri prodotti correlati, e fattura in tutto il mondo oltre 16 miliardi di euro, con oltre 1,2 miliardi di utile netto. La controllata slovacca ha fatturato 98,6 milioni di euro nel 2009, in prodotti e servizi, e impiegava allora 559 dipendenti. Lo stabilimento attuale di Holcim è l’erede di uno stabilimento aperto nel 1975 che divenne a metà degli anni Ottanta uno dei più moderni del blocco orientale. L’azienda venne privatizzata nel 1992 quando fu acquistata dal gruppo svizzero Holderbank, ed ha preso il nome di Holcim nel 2003.

(Fonte TASR, La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google