Partoriente a Kosice trovata con 2,4 per mille di alcool, bebè sottoposto ad esami

I medici hanno rilevato ieri, nel sangue di una donna partoriva nell’ospedale di Kosice, un 2,4 per mille di tasso alcolemico. La donna di 32 anni avrebbe sostenuto di aver bevuto un bicchiere prima del parto, dato che era molto nervosa. Il parto ha preso diverse ore, ma si è concluso senza complicazioni. Subito esaminato, il bambino è risultato avere un tasso dello 0,12 per mille di alcol nel sangue quando è nato.

Secondo Jaroslava Oravcova, portavoce dell’ospedale, il bambino deve aver avuto un tasso molto più elevato nel sangue prima della nascita. Il bambino sembra sano, ma se la madre è dipendente dall’alcol gli organi del nascituro potrebbero essere stati danneggiati e potrebbe soffrire i sintomi di astinenza e altre complicazioni.

La madre sostiene che di non essere alcolizzata, ma i medici non le credono. Una ubriachezza del genere non poteva essere stata causata da un solo bicchiere di vino. Il bambino sarà anche sottoposto ai test antidroga, e i servizi sociali sono già stati informati del caso.

Bozena Psenickova del reparto di neonatologia dice che non ha visto un caso del genere da almeno 25 anni. E aggiunge, tuttavia, che il numero di mamme tossicodipendenti è aumentato di recente. «La maggior parte di loro vengono da famiglie benestanti», ha detto.

(Fonte Sme)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.