Impianti di riscaldamento statali: il Governo decide di regalare il 5% ai comuni

Il Governo slovacco, nella seduta che ha tenuto ieri nel villaggio di Strba sugli Alti Tatra, ha modificato la sua decisione sul futuro degli impianti termici. Una quota del 5% del loro capitale sarà trasferita a titolo gratuito alle rispettive città, che avranno anche il diritto di convocare assemblee generali. I contratti che si andranno a stipulare con gli investitori, che dunque potranno acquistare soltanto il 95% delle sei società, li obbligherà a consentire la partecipazione di rappresentanti comunali nei consigli di vigilanza. Il Primo Ministro Iveta Radicova ha sottolineato di nuovo che gli impianti necessitano di forti investimenti per il loro ammodernamento, somme che sono stimate in  740 milioni di euro. I deputati del più forte partito di opposizione Smer-SD non sono riusciti ieri a convincere in Parlamento i colleghi della Coalizione sulla necessità di impedire la privatizzazione delle imprese statali di riscaldamento. Solo 69 dei 147 deputati presenti, infatti, hanno votato a favore dell‘emendamento dell’opposizione alla legge sulle condizioni di trasferimento del patrimonio dello Stato ad altri soggetti, quota non sufficiente per passare il progetto alla seconda lettura.

Il dibattito parlamentare sulla privatizzazione aveva visto momenti di tensione quando il deputato Stanislav Janis di SDKU-DS (capo della Commissione economica) aveva accusato Smer di voler difendere gli interessi di imprenditori e uomini d’affari dentro e vicino al partito, che starebbero per firmare contratti con le società di Stato. Non è spiegabile altrimenti, ha detto Janis, l’accanimento col quale Smer vuole impedire la vendita degli impianti di riscaldamento.

Gli impianti in oggetto sono situati, e servono, i comuni di Bratislava, Trnava, Martin (regione di Zilina), Zvolen (regione di Banska Bystrica), Zilina e Kosice. Il Governo ha deciso di privatizzarli nella seduta del 9 Febbraio. Il valore stimato di mercato delle aziende ammonta in total a 160-200 milioni di euro, mentre ha portato utili allo Stato in media 4,2 milioni di euro all’anno negli anni 2002-2010.

(Fonte Sita)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google