Lipsic: intercettazioni legali, non posso garantire che i politici non siano ascoltati

Il Ministro degli Interni Daniel Lipsic (KDH), sentito ieri dalla Commissione costituzionale del Parlamento slovacco, ha affermato che tutte le intercettazioni telefoniche effettuate dalle autorità di sicurezza sono legali e sono state autorizzate da tribunali. Lipsic è stato invitato dalla Commissione a spiegare nel dettaglio i criteri delle intercettazioni, dopo che il deputato di opposizione Igor Stefanov (SNS) lo ha accusato di intercettare almeno 40 parlamentari.

Il Ministro ha informato che ha intenzione denunciare Stefanov per le sue dichiarazioni presso un tribunale civile. «Il signor Stefanov, anche se sospettato di aver commesso un reato, non dovrebbe poter dire ciò che vuole», ha sottolineato Lipsic, che ha lamentato che l’opposizione protesta per una voce che è priva di ogni benché minima prova. «Non dirò chi è intercettato e chi no. Datemi prove, e non chiacchiere. State facendo una farsa di tutta la questione», ha detto Lipsic ai membri dell’opposizione in Commissione, garantendo che tutte le attività di intercettazione sono legali. «Ma non posso garantire che i politici non saranno intercettati», ha concluso.

L’opposizione non è rimasta soddisfatta delle parole del Ministro. «Ci sono informazioni che 40 parlamentari sono intercettati. In ogni Paese normale questo desterebbe l’attenzione, e i media metterebbero la notizia in prima pagina per settimane», ha osservato uno stizzito Miroslav Ciz (Smer-SD).

L’ex Ministro delle Costruzioni Igor Stefanov, parlamentare di opposizione (SNS), non è rimasto sorpreso dell’intenzione di Lipsic di citarlo in giudizio per le sue dichiarazioni sulle intercettazioni. Stefanov ha detto che Lipsic vuole soltanto farsi pubblicità, in un momento in cui il suo partito (KDH) sta crollando nei conseni, come indicano i sondaggi più recenti. Stefanov ha detto che lui e SNS si aspettano che Lipsic continui ad attaccare anche in futuro.

La vicenda delle intercettazioni, che oltre ai politici coinvolgerebbe imprenditori, giornalisti e persino magistrati, sarebbe ora nelle mani delle autorità preposte alle indagini, scrive oggi il quotidiano Pravda. Anche se le intercettazioni effettuate dalle forze di sicurezza fossero legali, autorizzate da un permesso rilasciato da un giudice di Nitra, ora è in corso l’esame sulla loro legittimità. L’intera questione verrà affrontata dall’Ufficio del Procuratore generale, che dovrebbe scoprire perché e sulla base di quale iniziativa le autorità di sicurezza hanno intercettato i numeri telefonici.

(Fonte TASR, Pravda)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google