Orsi entrano in paese per il cibo? Il Ministero: sigilliamo i rifiuti e non torneranno

Gli abitanti del villaggio di Vlkolinec, villagio patrimonio Unesco, e la zona Biely Potok di Ruzomberok (entrambi nella regione di Zilina) vivono nella paura continua degli orsi, scrive il quotidiano Sme. «Loro [gli orsi] scendono in paese per il cibo con una certa frequenza. Le famiglie con bambini che vivono qui hanno paura di uscire sulla strada, o anche solo nel retro delle loro case», ha dichiarato Peter Svitko, un residente che ha lanciato una petizione per chiedere che si faccia qualcosa contro gli animali.

Secondo il direttore del dipartimento forestale della città di Ruzomberok, Milan Slavka, ci sono nove orsi che vivono nella zona. Lo scorso anno fu dato il permesso di eliminarne uno. Il Ministero dell’Ambiente e gli ambientalisti invece li difendono dall’eventualità di sterminarli, sostenendo che gli animali sono piuttosto spaventati dagli insediamenti umani. Il Ministero ha stanziato 70.000 euro per un progetto che dovrebbe installare cassonetti per i rifiuti coperti e la stampa e distribuzione di schede informative, volantini e cartelloni, anche in polacco e inglese, per spiegare alla gente come comportarsi in caso si incontri un orso.

Secondo il Ministero, «l’unico motivo per cui gli orsi si avvicinano alle zone abitate è il cibo. Se vengono e non trovano cibo, allora non ritornano». Un simile progetto, informa il Ministero, ha avuto un certo successo a Demanovska Dolina, nella regione di Zilina, dove gli orsi hanno diradato le loro scorrerie dopo l’installazione dei contenitori sigillati.

(Fonte Sme)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google