L’industria cartiera slovacca ha passato la crisi e ricomincia a crescere

Le vendite totali delle undici aziende aggregate nell’Associazione delle industrie cartiere slovacche (ZCPP) è aumentato lo scorso anno del 2,3% annuale, a 812,87 milioni di euro, con le esportazioni salite dell’1% a 668 milioni di euro, che hanno portato l’export a valere oltre l’82% della produzione. La produttività sul lavoro per dipendente è cresciuta di un 13,8%, con un aumento del 6,6% degli stipendi, mentre i dipendenti sono stati ridotti del 10,6%, come ha informato il segretario generale di ZCPP, Juraj Dlhopolcek. L’industria slovacca della carta e cellulosa era in recupero dalla crisi lo scorso anno, e ha ricominciato a crescere di nuovo, ha commentato Dlhopolcek. I risultati del settore sono in parte distorti dallo stop produttivo di Smurfit Kappa Sturovo nel Marzo 2010, con la cui produzione il risultato sarebbe stato molto meglio della crescita registrata. «Tutta l’industria ha resistito alla crisi abbastanza bene anche grazie all’utilizzo in particolare di legname locale e alla creazione di un elevato valore aggiunto», ha detto Dlhopolcek.

(Fonte Sario)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.