Il Parlamento approva l’emendamento sulle armi da fuoco e le munizioni

Il Parlamento ha approvato ieri un emendamento alla legge sulle armi da fuoco e munizioni, dopo polemiche che hanno durato per diversi mesi. L’emendamento approvato è una versione di compromesso che, pur ammorbidita rispetto alla proposta originaria presentata dal Ministro degli Interni Daniel Lipsic (Cristiano Democratici / KDH), introduce dal 1° di Maggio norme più rigorose per la concessione dei permessi e l’uso delle armi.

Secondo la nuova legislazione, si dovrà passare un esame di uno psicologo clinico, con periodici test psicologici una volta ogni 10 anni per ottenere il permesso di portare armi da fuoco, oltre che per i tiratori sportivi, gli addetti alla sicurezza e i poliziotti che hanno attualmente permessi di pistola civili. A partire dall’autunno di quest’anno la rete sarà ampliata ai membri delle forze armate, che portano armi per uso professionale.

Uno dei cambiamenti più significativi rispetto alla proposta di Lispic è che la Polizia non potrà entrare nelle case  per controllarne le armi. Inoltre, la nuova normativa consentirà ai rivenditori slovacchi di vendere armi ad aria compressa e paintball via internet.

Il Ministro Lipsic, dopo la votazione, ha detto che avrebbe voluto che la legge fosse più restrittiva, ma la versione passata è comunque un buon compromesso. «Come ha detto un ex collega: se qualcuno pensa di poter far passare il 100% delle proprie proposte, allora è pronto per una valutazione psichiatrica», ha commentato scherzando Lipsic, che, ritornando serio, si è detto fiducioso che la nuova normativa ridurrà il numero delle persone mentalmente instabili che possono circolare con un’arma.

La proposta è nata dopo la sparatoria dell’Agosto scorso nel sobborgo di Bratislava-Devinska Nova Ves, quando Lubomir Harman uccise sette persone e ne ferì 15 prima di uccidere se stesso.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.