Mihal: spostare i giorni festivi per week-end più lunghi e lavoratori più produttivi

I giorni festivi che cadono nel mezzo della settimana lavorativa dovrebbero essere trasferiti al Venerdì o al Lunedi, secondo una proposta presentata dal Ministro del Lavoro Jozef Mihal (SaS), scrive il quotidiano Sme. Giornate come la Festa del lavoro (1° Maggio), il Giorno della liberazione dal fascismo (8 Maggio) e l’anniversario della Rivolta Nazionale Slovacca (SNP – 29 Agosto) potranno essere soggetti a modifiche. D’altra parte, sostiene Mihal, sarebbe invece questione troppo sensibile fare lo stesso con feste come il 1° Gennaio (che è anche l’anniversario dell’indipendenza della Slovacchia) e alcune feste religiose.

Tutto sommato, la misura potrebbe tradursi in cinque giorni spostati, risultanti in week-end più lunghi per chi lavora. Il ragionamento di Mihal è che le persone sono più produttive al lavoro dopo un maggior riposo.

In questo modo, del resto, si evitano i frequenti ponti – e le ferie che i lavoratori spesso chiedono in quelle occasioni – che spezzano il ritmo di lavoro delle aziende, aumentando così la produttività delle stesse.

L’idea non sembra però aver ricevuto un gran feedback positivo dai colleghi dei partiti della Coalizione. E anche il principale partito di opposizione Smer-SD non è affatto impressionato dalla proposta.

(Fonte Sme)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.