SBK: maltempo e freddo a Donington non fermano Smrz, quarto in Superpole per Liberty Racing

Prove ufficiali sofferte e travagliate ai mondiali di Superbike. Nel circuito di Donington Park, in Inghilterra, tutti i team hanno dovuto fare i conti col bizzarro clima britannico, che ha costretto i tecnici a continui mutamenti degli assetti e che, a causa dell’umido e del freddo pungente, ha portato i piloti a scivolare più volte. Il risultato è che tutti i campioni in gara hanno riscontrato parecchie difficoltà in queste fasi di qualificazione e nessuno di loro ha di conseguenza riportato risultati interessanti.

Gli stessi problemi li ha vissuti la Liberty Racing che ha avuto anche uno svantaggio: ancora provato dalla caduta di Philip Island, Sylvain Guintoli non era al massimo della forma ma i suoi sforzi gli sono valsi la qualificazione per il turno finale di Superpole. Buone anche le prestazioni di Smrz che nella prima sessione di Venerdì pomeriggio ha staccato un quinto tempo a pochissimi centesimi dagli avversari.

Nonostante tutto, Liberty Racing si è piazzata ancora una volta in prima fila alla griglia di partenza. Buoni i risultati raggiunti dalla squadra durante la Superpole che, nonostante le impervie situazioni climatiche (temperatura a 6° C) e il circuito conosciuto per le sue salite e curvoni, ha piazzato il pilota Jakub Smrz al quarto posto, mancando la terza piazza per soli 5 millesimi di secondo, scavalcato proprio negli ultimi istanti dal pilota di casa Tom Syken.

Piuttosto soddisfatto dei risultati, Smrz ha detto subito dopo le prove: «Sono consapevole di essere molto competitivo sul giro secco, ma voglio lavorare intensamente in queste ore prima della partenza per migliorare tutti i dettagli che ho individuato». Il campione infine, come i suoi avversari in pista, si è dichiarato preoccupato per il tempo rigido che aveva già pregiudicato le prove del giorno prima. «Se si mantiene così freddo potrebbe creare problemi al grip della gomma posteriore e rendere difficoltoso il set-up della moto» commentava.

Momenti duri invece per il compagno di squadra Sylvain Guintoli, che sente ancora dolori alla mano e al piede dopo la caduta di Philip Island. Nonostante le cure e l’impegno dimostrato durante le prove, le sue condizioni non sono ancora al massimo e ha raggiunto la 14esima posizione, a meno di mezzo secondo dalla qualificazione per il secondo turno della Superpole.

Questi i risultati ufficiali del turno di Superpole:

01- Checa Carlos Ducati 1098R 1’28.099
02- Haslam Leon BMW S1000 RR 1’28.365
03- Sykes Tom Kawasaki ZX-10R 1’28.556
04- Smrž Jakub Ducati 1098R 1’28.561
05- Haga Noriyuki Aprilia RSV4 Factory 1’28.673
06- Biaggi Max Aprilia RSV4 Factory 1’28.702
07- Camier Leon Aprilia RSV4 Factory 1’28.737
08- Rea Jonathan Honda CBR1000RR 1’29.514

(Katia Montresor)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.