Allo studio nuove regole per il finanziamento delle Chiese slovacche

Le regole per i contributi statali per le Chiese dovrebbero cambiare, e un nuovo modello di finanziamento è atteso dopo che un gruppo di esperti farà i propri suggerimenti, scriveva il quotidiano Sme ieri, aggiungendo che il gruppo naturalmente include membri del Ministero della Cultura – responsabile della materia per il Governo – e rappresentanti delle Chiese.

Il sistema di contributi statali in vigore oggi si basa sul numero di ecclesiastici ordinati dalle Chiese stesse. Questi numeri crescono ogni anno, e così i contributi statali per le 13 Chiese in Slovacchia che li ricevono (su 18 totali) sono cresciuti nel corso degli ultimi dieci anni da 20 agli attuali 37,5 milioni di euro. Le varie Chiese in Slovacchia avrebbero 5.199 religiosi in 2.701 parrocchie (dati del 2009).

I contributi dello Stato sono più alti anche a causa del fatto che gli stipendi del clero sono in crescita, sebbene ancora lontani dal raggiungere il livello del salario medio in Slovacchia. Le Chiese spendono l’83% della somma ottenuta dallo Stato in stipendi, mentre il restante 17% viene utilizzato per la manutenzione delle sedi ecclesiastiche e delle curie vescovili.

Nell’ultimo Censimento nazionale, realizzato nel 2001, la popolazione slovacca si è dichiarata Cattolico-Romana per il 68,9%, Protestante per il 10,8%, Greco-Cattolica al 4,1%. Un altro 3,2% non aveva specificato la religione, e il 13% si era dichiarato ateo.

(Fonte Sme)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google