Cechi e tedeschi vengono in Slovacchia a fare i loro dottorati

Uno su dieci dei dottorati di ricerca nelle facoltà slovacche è seguito da uno studente straniero, scrive oggi il quotidiano Sme, e cechi e tedeschi sono in cima a questa speciale lista. Quasi tutti frequentano l’università da esterni, sono appena 180 gli studenti che fanno il dottorato a tempo pieno su un totale di 10.000 studenti in questo tipo di programmi di studio.

La lista degli studenti include anche alcuni nomi ben noti, per esempio l’ex Procuratore generale della Repubblica Ceca Renata Vesecka, che sta per ricevere il suo titolo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Comenius a Bratislava. La Vesecka ha detto al giornale che ha dato la sua preferenza ad una università slovacca, piuttosto che ceca, perché Bratislava è a minor distanza dalla città di Brno, dove risiede. Inoltre, lei siede nel Consiglio delle Scienze dell’Università Masaryk di Brno, il che la rende ineleggibile per seguire gli studi presso questa istituzione. E poi, dice, «le facoltà di giurisprudenza in Slovacchia sono di buon livello».

Il Ministero dell’Istruzione ceco giustifica il flusso importante di studenti verso la Slovacchia con la vicinanza linguistica e culturale tra le due Nazioni. «Può anche essere in parte dovuto al fatto che gli studenti non sono stati ammessi ad una università ceca, ma hanno avuto più successo presso le università slovacche», ha detto il Ministero ceco.

Tre anni fa, il Ministero dell’Istruzione in Slovacchia dovette affrontare una denuncia da parte delle università polacche, che l’accusavano di fare promozione per un “turismo delle lauree” e affermavano che le università slovacche avevano reso più facile il processo per ricevere un diploma di medico. Dalle sue indagini, però, il Ministero slovacco non riscontrò difetti nelle procedure degli Istituti del Paese.

L’immissione sul mercato del lavoro di “titolati” a cui non fa fronte un’effettiva conoscenza della scienza di cui si millanta lo studio, hanno come conseguenza il semplice abbellimento del biglietto da visita e spesso non portano a nessun reale vantaggio per l’ipotetico datore di lavoro, Istituzione o Ufficio pubblico presso il quale presteranno servizio a discapito dei laureati, quelli veri, che magari hanno credenziali inferiori – sulla carta. In Slovacchia, infatti, per accedere a determinate posizioni nella Pubblica amministrazione o aspirare a un aumento di stipendio è necessario seguire corsi specialistici ad hoc, alla fine dei quali viene valutato un unico criterio: il titolo conseguito, appunto. Cosa diversa, invece, quando si parla del settore privato, ove il datore di lavoro verificherà con attenzione le qualità del candidato e farà attenzione non solo ai titoli sbandierati, ma anche alle credenziali dell’Istituto Universitario frequentato.

Sicuramente non è un dato rassicurante se si riscontrasse un vero e proprio commercio di lauree facili, altrimenti si potrebbe solo considerare come un benefico effetto di migrazione studentesca che favorisce sicuramente l’interscambio di idee e talenti, visto che spesso le relazioni instaurate tra università di Paesi diversi sfociano in collaborazioni bilaterali con interscambio non solo di risorse umane, ma anche di macchinari molto costosi ed altrimenti inaccessibili. Ma questo tipo di scambi è riservato soltanto alle università serie, che hanno interesse a formare veri esperti, che saranno una risorsa per il Paese che ha investito nella loro formazione.

«Paradossalmente, sono le facoltà non particolarmente attive nel campo della ricerca e della scienza che hanno un gran numero di dottorandi, cioè i futuri scienziati», ha detto Ivana Kullova del’Agenzia di rankig e rating accademico (ARRA), constatazione che sembra avvalorare i sospetti.

(Fonte Sme, La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google