Ministero Finanze: lo Stato venderà sua quota in Slovak Telekom entro 18 mesi

Lo Stato dovrebbe vendere la sua quota di minoranza (49%) nella società di telecomunicazioni Slovak Telekom entro l’autunno 2012. «Possiamo stimare che l’intero processo richiederà 15-18 mesi», ha affermato il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS) nella conferenza stampa ieri al termine della seduta del Governo.

Un possibile prezzo di mercato delle azioni di ST in mano allo Stato potrebbe aggirarsi sui 934 milioni di euro, l’equivalente del rendimento consolidato della società nel 2010. «Ma il prezzo finale sarà il risultato di una gara d’appalto pubblico … un processo più trasparente significa un prezzo più elevato, e questo è il nostro interesse», ha sottolineato Miklos. Al momento, ha ammesso Miklos, sono due le opzioni allo studio per la vendita ella quota dello Stato. «La prima è una gara internazionale, con la vendita dell’intero pacchetto, dove l’azionisti di maggioranza Deutsche Telekom ha il diritto di prelazione», ha dichiarato Miklos. L’altra opzione è di vendere sul mercato, il che significherebbe A investitori più piccoli. «Questo potrebbe favorire lo sviluppo del mercato azionario, perché ci aspettiamo che questi stock siano quotati alla Borsa titoli di Bratislava», ha aggiunto Miklos.

Secondo una analisi del Ministero delle Finanze e del Fondo di Proprietà Nazionale (FNM), che è stata visionata nel corso del Consiglio dei Ministri, l’accordo più vantaggioso per lo Stato sarebbe la vendita del 49% di Slovak Telekom direttamente all’azionista principale, Deutsche Telekom AG. «È la soluzione più valida e più verosimile. La cosa più importante per Deutsche Telekom in questo momento è la proprietà di aziende capaci di generare liquidità», si legge nell’analisi. Non è da escludere la vendita ad investitori finanziari, ma l’azionista di maggioranza ha un’opzione call per l’acquisto delle azioni, e una vendita a terzi richiederebbe l’approvazione preventiva dell’operatore tedesco.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.