Dzurinda invierà 100 mila euro al Giappone sotto continue scosse

Il Ministro degli Esteri Mikulas Dzurinda ha deciso Lunedì di inviare 100.000 euro in Giappone per aiuti umanitari. La somma sarà ricevuta dalla Croce Rossa giapponese, ha informato l’ufficio stampa del Ministero degli Affari Esteri. La Slovacchia ha pronti anche coperte, brandine e sacchi a pelo al Giappone, che al momento sono stoccati in un magazzino di materiale umanitario in Slovacchia, in attesa di poter essere trasportati in Giappone con un aereo da Francoforte assieme ad aiuti di altri Paesi europei.

Il Paese dell’est asiatico sta soffrendo gli effetti di un terremoto devastante di magnitudo 9, seguito da un’alta onda tsunami e da seri problemi ad una centrale nucleare nel nord-est dell’isola. I morti ammontavano a ieri a oltre 9 mila, secondo dati della Polizia giapponese, mentre i dispersi (dopo 12 giorni, non dimentichiamolo) sono quasi 14 mila, portando così il numero potenziale di vittime a quota 23 mila, una tragedia enorme. E intanto proseguono le scosse di assestamento, che sono comunque veri terremoti veri e propri, che sarebbero devastanti per la maggior parte dei Paesi, in particolar modo per l’Italia. Le due scosse registrate ieri sono state di magnitudo 6,3, la stessa che sconvolse l’Abruzzo nel terremoto del 2009.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.