La Lega dei Padri inaugura una mostra itinerante al Parlamento slovacco

Ladislav Durkovic della Liga Otcov con Lucia Zitnanska

Ieri, 22 Marzo 2011, esponenti della Liga Otcov (la Lega dei Padri) ha inaugurato un’esposizione itinerante di banner presentanti il manifesto dell’associazione, le proposte di integrazione delle leggi e raffiguranti storie reali di padri che si sono visti strappare all’affetto dei propri figli per una sola colpa, essere padri. In un Paese dove quasi il 96% dei bambini è affidato alle cure delle madri e con una legislazione molto restrittiva, la figura del padre dopo una separazione o un divorzio diventa molto controversa e difficile da vivere in serenità. Tredici le storie, tredici i volti di padri reali, spesso raffigurati coi propri figli negati, che si raccontano, parlano della loro storia di paternità spesso negata a forza e di rari momenti di gioia durante le settimane di affidamento.

Storie anche toccanti, perché uno dei padri racconta del suicidio del proprio figlio maggiore in seguito alla difficile situazione familiare venutasi a creare intorno al nuovo nucleo focalizzato sulla madre. Ma ci sono storie anche a lieto fine, in cui gli stessi figli hanno alzato la voce per facilitare l’accettazione del padre e che sono oggi fieri sostenitori dell’associazione, che già nel manifesto dichiara «rispettiamo le madri, amiamo le donne e i loro diritti e critichiamo gli uomini-padri che si disinteressano dei figli, sono alcolizzati, non pagano gli alimenti e creano imbarazzo alla paternità».

Un’associazione che parla di padri che amano i propri figli, che non sopportano di vedere le sofferenze dei bimbi in seguito a scelte degli adulti, e che punta ad essere il punto di riferimento per tutti i ragazzi padri e tutti i padri che hanno subito un divorzio o separazione, che offre oltre alle consulenze legali anche un decalogo su come ottenere l’affidamento alternato, un decalogo su come affrontare serenamente il divorzio e testimonianze raccolte dai bambini “contesi”.

Promotore della mostra “Slovacchia – il Paese di un solo genitore” era Ladislav Durkovic, che ha presentato i cartelloni e fermato i parlamentari di passaggio per presentare brevemente il tema e chiedere collaborazione, assieme all’avvocato dell’associazione Eliska Mancikova. Si sono soffermati anche due Ministri, Daniel Lipsic (Interni) ed in particolar modo Lucia Zitnanska (Giustizia) che si è dimostrata particolarmente interessata al tema e si è proposta come referente per recepire le proposte di integrazione legislativa dell’associazione, che intendono garantire il diritto alla paternità, spesso violato per decisione delle madri o ostacolato dalla legge stessa.

Il documento, contenente 23 proposte di emendamenti che, a detta dei promotori possono “cambiare le sorti di oltre 13.000 bambini all’anno”, «mostra gli aspetti deboli della legislazione attuale, su cui naufragano gli organi dello Stato, e che rendono di fatto i bambini semi-orfani solo perché i propri genitori si sono separati», ha dichiarato l’Ing. Branislav Relovsky, membro della presidenza dell’associazione, che ha aggiunto: «chiederemo ai parlamentari di iniziare il cambiamento proprio in questi ambiti».

Negli ultimi dieci anni i tribunali slovacchi hanno deciso della sorte di oltre 186.000 bambini, ed oltre il 96% è stato affidato irrevocabilmente alle cure di un solo genitore, nella stragrande maggioranza dei casi alla madre. «Attualmente, anche se entrambi i genitori dimostrano interesse verso i bambini, lo Stato non solo non garantisce l’interesse dei piccoli ed i diritti di entrambi i genitori, ma con il suo intervento nella maggior parte dei casi discrimina in maniera pesante uno dei due genitori ed in pratica lo cancella dalla vita del bambino», prosegue l’avvocatessa del gruppo Mgr. Eliska Mancikova per giustificare le proposte di legge presentate.

Hanno aderito all’iniziativa anche i giovani dell’associazione civica Mladi Europania – i Giovani Europei che collaborano da tempo con la Lega dei Padri e con altre associazioni sparse in tutta la repubblica.

Per maggiori informazioni è possibile vedere il sito ufficiale http://ligaotcov.sk e http://mladieuropania.sk/

(L.R)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google