Vendita carburanti in ascesa, aumentano anche gli additivi

Dopo un periodo di rallentamento, le stazioni di servizio in Slovacchia sono tornate alle vendite del periodo pre-crisi. Nel mese di Aprile di quest’anno hanno venduto 131 milioni di tonnellate di carburanti, che è la stessa cifra di Aprile 2008, al momento del boom economico. Rispetto allo scorso Aprile le vendite sono aumentate di un decimo. Tuttavia, la crescita economica del paese è solo parzialmente dovuta alla vendita del carburante.

Nel primo trimestre del 2010 il PIL della Slovacchia è cresciuto del 4,6 percento  anno-su-anno, che rappresenta il 96% della performance registrata nel primo trimestre del 2008. La crescita è stata ottenuta soprattutto grazie al taglio delle tasse sul gasolio a febbraio. Sono stati riportati in Slovacchia anche gli automobilisti che erano soliti, prima di allora, acquistare carburante all’estero.

I carburanti in Slovacchia contenevano il 3,4 per cento di bio-additivi nel 2009, il cinquanta per cento in più rispetto al 2008, ha informato il Ministero dell’Economia. I bio-additivi vengono aggiunti al combustibile per motivi ambientali. Quest’anno, la normativa EU prevede che dovrebbero rappresentare il  5,75 per cento del combustibile.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.