Concentriamo i fondi UE per la ricerca, finanziando grandi progetti tecnogici

L’uso dei fondi UE per la ricerca deve concentrarsi nuovamente su grandi progetti d’investimento come i parchi scientifici, di ricerca o i centri tecnologici nazionali, hanno concordato ieri i rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, del Ministero delle Finanze e della comunità scientifica slovacca. «Dobbiamo concentrarci su progetti importanti, che aiuterebbero a piazzare la ricerca slovacca tra i Paesi in vista nel mondo», ha detto il Ministro delle Finanze Ivan Miklos.

Secondo Martin Bruncko, delegato del Governo slovacco per la Società della conoscenza, ci sono tre ambiti principali nei quali le assegnazioni future dovrebbero essere concentrate: la creazione di parchi scientifici e tecnologici, la creazione di tre o quattro centri scientifici nazionali di qualità europea e la divulgazione delle tematiche scientifiche tra le persone.

«Questo è il nostro comune interesse: utilizzare i fondi nel modo più efficiente possibile. Sarebbe un peccato per la Slovacchia non farlo», ha detto il presidente dell’Accademia delle scienze slovacca (SAV) Jaromir Pastorek, che concorda con la concentrazione delle risorse su grandi progetti.

Il Ministero delle Finanze sta per annunciare una gara internazionale per mettere in moto questo processo. «Vogliamo che sia una società di professionisti internazionali a farle questo», ha dichiarato Miklos, aggiungendo che vorrebbe presentare la proposta al Governo il più presto possibile, probabilmente Mercoledì prossimo 16 Marzo. Per il periodo 2007-2013, sono stati assegnati 1,2 miliardi di fondi UE al settore scienza e ricerca.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.