Studio all’estero: anche a Pescara nata associazione di assistenza a studenti Erasmus

Con l’accordo firmato l’anno scorso tra l’Università Comenius di Bratislava e l’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti e Pescara, è nata per gli studenti slovacchi una nuova possibilità di studio in Italia. Oltre che a Trieste, Napoli, Catania o Bari, gli studenti slovacchi hanno adesso la possibilità di passaare un periodo di studio anche a Pescara.  Si tratta del popolare progetto Erasmus. Nell’ambito di questo progetto, i giovani hanno la possibilità di provare la vita all’estero, incontrare studenti di tutto il mondo, conoscere nuove culture e mentalità, migliorare le loro abilità linguistiche e nel complesso, diventare più indipendenti – esperienze che serviranno anche nelle loro future carriere. Il programma Erasmus è un’opportunità che ogni studente dovrebbe sfruttare.

L’Italia, con il suo ambiente incantevole, attira ogni anno centinaia di studenti di diversi Paesi. Non è però sempre facile trovarsi per la prima volta in un Paese straniero, soprattutto da soli e senza conoscere nessuno. Un grande aiuto in questo caso sono le diverse organizzazioni non-profit create per offrire assistenza proprio agli studenti stranieri, sia la internazionale ESN (Erasmus Student Network) che le altre associazioni locali.

A Pescara purtroppo, finora le associazioni, probabilmente per la mancanza di risorse umane, offrivano soltanto un’assistenza limitata. Non c’era finora un’organizzazione che offrisse tutti i servizi necessari agli studenti stranieri, e così per loro non è stato proprio facile orientarsi agli inizi. Questo fatto lo posso confermare io stessa, ormai ex studentessa Erasmus. Ho dovuto affrontare alcuni problemi, risultati proprio dal fatto che non c’era nessuno che si occupasse degli studenti Erasmus a Pescara. La sistemazione in alloggio è l’unica cosa in cui sono stata aiutata.

La buona notizia però è che da quest’anno tutto sta per cambiare. Anche a Pescara si è costituita un’associazione per gli studenti stranieri, l’Associazione Studenti Erasmus (ASE) – Chieti Pescara. Un gruppo di 25 universitari, di cui la maggior parte con propria esperienza di studio all’estero, saranno lieti di dare una mano e si propongono, grazie alla loro notevole esperienza acquisita, di offrire tutto l’aiuto di cui ha bisogno uno studente straniero per trovarsi bene e integrarsi nell’ambito universitario e nella società durante il suo soggiorno in Italia. L’Associazione, nata nel Dicembre 2010, ha presentato durante la conferenza stampa del 3 Febbraio il suo programma, che consisterà nell’accoglienza degli studenti in sede, nell’orientamento universitario, nel tutoraggio per ogni singolo studente, che sarà affiancato da un tutor locale pronto a seguirlo in tutte le sue necessità, sia di studio che di soggiorno, l’assistenza nel trovare alloggio, l’organizzazione di eventi culturali e viaggi. «Il nostro motto è ERASMUS GET IT!», dice Alberto Vergine, il presidente dell’ASE.

Gli studenti Erasmus arrivati quest’anno nel secondo semestre presso l’Università G. D’Annunzio, hanno già la possibilità di sfruttare i servizi offerti da ASE Chieti – Pescara. È stata già organizzata la settimana “Welcome Week”, che si è conclusa con un tour in Abruzzo. Nei giorni scorsi gli studenti hanno fatto un viaggio per il Carnevale di Venezia, e per conoscere Verona e Padova. Inoltre è iniziato il tesseramento dell’associazione, e attraverso questa tessera lo studente potrà usufruire di tanti vantaggi e sconti presso le due sedi cittadine dell’università.

Il coordinatore istituzionale Erasmus, Andrea Mariani, spera che proprio grazie a questa iniziativa possa aumentare il numero degli studenti incoming presso l’Università D’Annunzio durante i prossimi anni.

Così, d’ora in poi anche gli studenti dell’Università Comenius di Bratislava avranno un motivo in più per andare a studiare presso l’Università G. D’Annunzio di Chieti e Pescara.

(Ruzena Srnkova)

Ruzena, è al quinto anno della Facoltà di Filosofia all’Università Comenius di Bratislava. Studia italianistica, ed è da poco tornata da un semestre Erasmus presso l’Università G. d’Annunzio, ateneo presso il quale insegna il Prof. Antonio Sorella, garante dell’italianistica alla Comenius. Ruzena ha fatto ormai due volte parte della giuria internazionale del Premio letterario Città di Penne che si tiene ogni anno nella cittadina in provincia di Pescara.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google