Analisti: la concentrazione slovacca nell’automotive oggi è un bene per tutta l’industria

La concentrazione della Slovacchia nell’industria dell’auto in questo momento è di beneficio all’economia del Paese, così si può riassumere il pensiero degli analisti contattati da Tasr ieri sulla scorta dei nuovi dati della produzione industriale pubblicati dall’Ufficio di Statistica slovacco.

«Sembra che l’industria sia in grado di approfittare nella massima misura possibile dalla ripresa dei principali partner commerciali della Slovacchia. La produzione degli automezzi, che è aumentata di oltre il 50% annuale a Gennaio, ha fatto sì che le case automobilistiche abbiano contribuito per oltre metà della crescita nazionale della produzione industriale», ha detto l’analista Boris Fojtik di Tatra Banka.

La produzione industriale della Slovacchia è attualmente di circa il 5% superiore alla media registrata prima della crisi economica. «La produzione manifatturiera è aumentata del 20,4% rispetto al Gennaio 2010,il  che è dovuto principalmente al rapido ritmo di crescita nella produzione di automobili, metalli e macchinari. La forte crescita in questi settori orientati all’esportazione indica che il commercio estero ha riportato ad un dato molto positivo nel mese di Gennaio», ha detto l’analista Maria Valachyova della banca Slovenska Sporitelna.

Un fattore importante, che influenzerà gli sviluppi nell’industria, sarà l’introduzione di nuove linee di produzione presso lo stabilimento della Volkswagen a Bratislava e il lancio di nuovi investimenti nel settore dell’elettronica. «Questi però non influenzeranno la produzione prima della seconda metà dell’anno. Al momento, stimiamo che la produzione industriale possa aumentare di circa l’8% per l’intero 2011», ha detto Fojtik.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.