Chmel: serve una scuola per insegnare lingua tedesca alla minoranza germanica nei Carpazi

Il Vicepremier Rudolf Chmel, in visita alla comunità tedesca che vive nell’area di Trencin, ha detto ieri che una nuova scuola tedesca, che offra istruzione in lingua tedesca dalla scuola materna fino al liceo, migliorerebbe l’insegnamento del tedesco nelle aree slovacche dei Carpazi abitate da tedeschi. Chmel, che gestisce per il Governo le materie relative a diritti umani e minoranze etniche, parlava in reazione all’interesse in forte calo tra gli studenti per lo studio della lingua tedesca.

Chmel si è recato in visita al liceo Ivan Bella di Handlova (regione di Trencin), e si è incontrato con i rappresentanti della comunità tedesca dei Carpazi e le autorità locali. Secondo il direttore della scuola Marian Sorlo, la maggior parte degli studenti vogliono ormai imparare l’inglese, e i numeri di chi preferisce invece il tedesco è in calo di un terzo rispetto agli anni precedenti.

Il tema delle lingue è anche uscito di recente nel dibattito che ha accompagnato l’approvazione del Parlamento all’emendamento alla legge sull’istruzione che prevede l’obbligo dello studio dell’inglese a partire dalla terza classe elementare. Il Presidente Gasparovic, che non aveva firmato la legge rimandandola al Parlamento (che però ha prontamente superato il veto con una nuova votazione), argomentava il fatto che non esiste solo l’inglese, e molte altre lingue (ha citato fra le altre il tedesco, ma anche il russo) sono da proporre per l’insegnamento futuro ai ragazzi slovacchi. Una serie di Ambasciatori stranieri aveva lamentato che la legge era a senso unico, e non considerava la possibilità di scelta degli studenti.

(La Redazione, Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.