Mihal pensa di allungare la settimana lavorativa slovacca a 56 ore

Il Governo sta ragionando su un consistente aumento del numero massimo di ore di lavoro settimanali per i dipendenti, scrive il quotidiano Pravda oggi. Il limite massimo è fissato oggi a 40 ore settimanali, ma questo può essere aumentato a 48 ore con un comune accordo tra datore di lavoro e dipendente. Il Governo intende modificare il Codice del Lavoro portndo il limite a 56 ore, 8 ore in più del limite attuale.

Il Ministro del Lavoro Jozef Mihal (Libertà e Solidarietà / SaS) starebbe pensando al momento di introdurre la novità solo per gli operatori sanitari e gli impiegati di alto livello. I datori di lavoro hanno chiesto però che vengano prima esaminate tutte le restrizioni contenute negli accordi internazionali che la Slovacchia è obbligata a rispettare.

Gli operatori sanitari possono lavorare fino a 56 ore alla settimana in questo momento a causa di una deroga speciale, ma possono accumulare un massimo di 250 ore di straordinario all’anno, pur se di comune accordo. Nel frattempo i sindacati sono sul piede di guerra contro i piani di Mihal. La Confererazione dei sindacati (KOZ) avverte, tramite il suo portavoce Otto Ewiak, che anche se sarà richiesto l’accordo dei dipendenti per le settimane di 56 ore, le imprese potrebbero in qualche modo costringere comunque i propri dipendenti a lavorare più a lungo.

(Fonte Pravda)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.