Le aree di Praga e Bratislava al top nell’Europa centro-orientale per PIL pro capite

Praga e l’area di Bratislava sono state le uniche regioni nell’Europa centrale e orientale (area CEE) confermate nella Top-10 per PIL per abitante, secondo i dati pubblicati Giovedì da Eurostat, braccio statistico della UE. I nuovi Stati membri dell’UE nella regione CEE, in generale, sono però ancora indietro riespetto all’Europa occidentale. Parti di Bulgaria, Romania, Polonia e Ungheria occupano tra i 20 posti più bassi nella classifica. «Nel 2008 il PIL per abitante, espresso in termini di potere d’acquisto, andava dal 28% della media UE-27 nella regione di Severozapaden in Bulgaria al 343% di Inner London, nel Regno Unito», recita il rapporto Eurostat, che si basa su dati a partire dal 2008.

In tutto, otto capitali di regioni dell’UE-27 hanno occupato i primi 10 posti. Praga è arrivata al sesto posto, con il 172% del potere d’acquisto medie dell’UE e la Regione di Bratislava, che comprende anche le aree al di fuori della città, è nona con il 167%.

Per le regioni come Praga, che dipendono pesantemente dai pendolari da fuori regione, i dati possono essere gonfiati. «Il PIL pro capite può essere significativamente influenzato dai flussi di pendolari. Gli afflussi netti di pendolari in queste regioni spingono la produzione a un livello che non potrebbe essere raggiunto dalla sola popolazione attiva residente. Il risultato è che il PIL per abitante risulta essere sovrastimato in queste regioni e sottostimato nelle regioni con pendolari in uscita», dice il rapporto.

Repubblica Ceca, Slovacchia, Italia, Spagna e Regno Unito hanno regioni sia nella parte alta che in quella bassa della classifica Eurostat. «Tra le 40 regioni che superano il livello del 125%, 10 sono in Germania, cinque nei Paesi Bassi, quattro in Austria e nel Regno Unito, tre in Spagna e Italia, due in Belgio e in Finlandia, una ciascuna in Repubblica Ceca, Danimarca, Irlanda, Francia, Slovacchia e Svezia, e anche nel Granducato di Lussemburgo», informa Eurostat.

Sulla lista delle 64 regioni al di sotto del livello del 75% della media UE, invece, circa 15 erano in Polonia, sette in Repubblica Ceca e Romania, sei in Bulgaria e Ungheria, quattro in Italia e Portogallo, tre in Grecia, in Francia (i dipartimenti all’estero) e in Slovacchia, due nel Regno Unito, uno in Spagna, Estonia, Lettonia e Lituania, dice il rapporto.

La media dei Paesi UE-27 in potere di acquisto standard (PPS – purchasing power standards), una misura Eurostat che calcola le merci acquistabili per lo stesso ammontare, era 25.100 PPS, mentre in valore monetario si parla di 25.100 euro.

Praga ha raggiunto nel 2010 un PIL pro capite di 30.400 euro, ed un valore di PPS di 43.200, mentre la Repubblica Ceca si è fermata a 14.200 euro e 20.200 PPS, o l’80% della media EU. E se Praga si conferma tra le prime, dopo essere stata quinta nella scorsa indagine, la regione di Bratislava, che si trovava nella 12esima posizione nella classifica precedente, è entrata di prepotenza nella Top-10 per la prima volta.

Per la Slovacchia, l’obiettivo del PIL per abitante era 11.900 euro nel 2010, o il 72% della media PPS dell’UE, con la Regione di Bratislava arrivata a 27.500 euro. L’Ungheria ha avuto una media nazionale più bassa, 10.600 euro, o 64% della media PPS europea, e un massimo di 17.600 euro nella regione Kozep Magyarorszag, che include Budapest. La Polonia era ancora più sotto, con una media di 9.500 euro, o il 56% dei PPS della media europea, e un massimo di 15.000 euro nella zona di Mazowieckie, che comprende Varsavia.

Praga è da tempo leader nella regione CEE in termini di PIL pro capite, ed era in 12esima posizione dopo l’allargamento dell’UE, segnando il 160% della media del PIL nel 2005, mentre Bratislava era al 148% e non era nemmeno nella Top-15. La Repubblica Ceca è stata al 77% della media UE PPS nel 2005, e la Slovacchia era al 60%.

(La Redazione, Fonte Eurostat)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google