Simon: se non avessimo distribuito il cibo dell’UE, altri Paesi lo avrebbero preso

Ritornando su un tema che ha fatto insorgere opposizione e sindacati la scorsa settimana, il Ministro dell’Agricoltura slovacco Zsolt Simon ha affermato Sabato in un programma alla radio pubblica che la distribuzione di farina e pasta ai bisognosi, ai bambini negli orfanotrofi, ai genitori soli con bambini e ai disabili non è una soluzione per l’attuale aumento dei prezzi dei prodotti alimentari, ma se non avessimo usato questa opportunità fornita da un gruppo di Stati all’interno dell’UE, altri Paesi del gruppo lo avrebbero fatto.

Simon ha spiegato che si tratta di un’iniziativa europea a lungo termine alla quale partecipano 20 dei 27 Paesi dell’Unione Europea. «Se non avessimo colto l’opportunità, questi fondi finivano in un altro Paese che ne faceva richiesta», ha dichiarato Simon, aggiungendo che la Slovacchia aveva chiesto 45.000 tonnellate di grano per scopi umanitari durante il Governo dell’ex Premier Robert Fico (Smer-SD).

Il suo opponente al programma “Sobotne Dialogy”, l’ex Ministro dell’Agricoltura per LS-HZDS e attuale Ministro ombra dell’Agricoltura di Smer Stanislav Becik, ha ammesso gli aiuti alimentari dell’UE utilizzati durante il Governo di Smer, ma ha osservato che altri Paesi ricorrono agli aiuti per calamità naturali o come supporto per gli immigrati, e non come sussidio per le persone che sono in grado di lavorare. «I posti di lavoro stanno scomparendo, così il Governo fa cose rattoppate. Sta svilendo le persone che vengono trattate come in un Paese del Terzo Mondo», ha detto Becik.

Secondo Simon, l’aumento dei prezzi dei generi alimentari è al suo culmine oggi, poiché i prezzi sono cresciuti di recente soprattutto a causa di speculazioni sui mercati. Nel frattempo, invece, le prospettive per il raccolto di quest’anno sembrano positive, ha aggiunto.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google