I cechi avrebbero pagato più cari degli slovacchi (per una tangente) i blindati Iveco

Un VTML Lince usato dagli alpini in missioni internazionali

A Praga è indagato l’ex Ministro della Difesa ceco Martin Bartak, con l’accusa di aver ricevuto una tangente su un affare per 3,6 miliardi di corone ceche. Dalle indagini risulta infatti che l’esercito slovacco ha pagato quasi il 40% in meno i veicoli corazzati multiruolo LMV dell’Iveco, acquistati direttamente dal fornitore italiano, rispetto alle forze armate ceche che hanno fatto l’acquisto nel 2009 con un contratto firmato dall’ex Ministro Bartak mediato dalle società Praga Export e Omnipol.

Insomma, gli slovacchi avrebbero pagato l’equivalente di 27 milioni di corone ceche per ogni blindato, mentre i cechi li hanno pagati 43 milioni di corone. Bartak (del partito democratico civico, ODS) non bandì una gara pubblica per l’ordine a Iveco, sostenendo che un acquisto comune con la Slovacchia avrebbe ridotto il costo totale. Secondo una revisione del contratto commissionata dall’attuale Ministro della Difesa ceco Alexandr Vondra (TOP 09), Praga Export e Omnipol avrebbero però addebitato una commissione sull’affare di quasi il 20%.

Bartak è finito sotto inchiesta in seguito alle accuse dell’ex Ambasciatore Usa a Praga, William J. Cabannis, che aveva ricevuto una richiesta di tangente ad un evento diplomatico nel Febbraio 2008. La cosa ebbe luogo dopo che Cabannis aveva lasciato il suo incarico diplomatico per divenire presidente del Consiglio di sorveglianza del produttore ceco di camion Tatra, che aveva un contratto di 2,7 miliardi di corone ceche con l’esercito.

I veicoli LMV (Light Multirole Vehicle) sono costruiti dall’Iveco a Bolzano, e sono anche utilizzati dall’esercito italiano, conosciuti in Italia come “VTLM Lince”, mentre in Gran Bretagna vengono denominati “Panther CLV”. Il veicolo possiede un elevato livello di protezione contro il fuoco delle armi leggere, gli IED e le mine, e pacchetti aggiuntivi garantiscono la protezione anche contro le armi di medio calibro come le mitragliatrici pesanti. Ha mobilità ed agilità estreme e può operare in ambienti radicalmente diversi per collocazione geografica, condizioni climatiche e caratteristiche del terreno. Sono utilizzati in missioni di pace internazionali, come in Afghanistan, da vari eserciti, e si stima che Iveco abbia in giro per il mondo in servizio attivo circa 30 mila veicoli militari.

Proprio Venerdì in Italia, sull’Aurelia vicino a Tarquinia, uno di questi veicoli dall’alta “sicurezza” si è ribaltato nel tardo pomeriggio e un caporale della Folgore è rimasto ucciso. Gli altri cinque passeggeri del mezzo sono rimasti feriti, uno in pericolo di vita. Si attendono maggiori dettagli sulla dinamica dell’incidente. Purtroppo, parlando di questi mezzi, apprendiamo ora che soltanto poche ore fa un alpino a bordo di un Lince è morto in Afghanistan in un attacco esplosivo al ritorno da una operazione di assistenza medica, e quattro suoi compagni sono feriti in modo grave.

(Fonte czechposition.com, La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google