I Vescovi slovacchi: l’UE protegga i cristiani in Oriente dalle persecuzioni

La Conferenza Episcopale Slovacca (KBS) è assolutamente contraria a qualsiasi tipo di persecuzione contro i cristiani in Medio Oriente, afferma una dichiarazione dei Vescovi slovacchi di Venerdì 18 Febbraio. «Constatiamo con grande preoccupazione che i cristiani sono esposti alla violenza, soprattutto nei Paesi del vicino e del Medio Oriente. Vogliamo esprimere la nostra vicinanza ai nostri fratelli e alle nostre sorelle che affrontano quotidianamente ogni tipo di ingiustizia per il fatto di professare la loro fede», dichiarano i Vescovi. «Siamo consapevoli del fatto che in qualsiasi luogo del mondo è importante difendere la libertà religiosa e la libertà di coscienza», aggiungono.

La Conferenza Episcopale Slovacca spera che l’Unione Europea si attivi, attraverso i Ministri degli Esteri degli Stati membri e, «in base alla raccomandazione del Consiglio d’Europa, adottino una dichiarazione chiara di sostegno a una protezione attiva dei cristiani perseguitati, soprattutto in Iraq», confessano i presuli. «Siamo convinti che sarebbe un frutto adeguato del continuo dialogo tra l’Unione Europea e le Chiese, basato sull’articolo 11 del Trattato di Lisbona», conclude il documento.

(Fonte KBS)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google