Logistica ieri e oggi. Parte 21: la Logistica Terziarizzata

Mantenere in buona efficienza e funzionalità un magazzino, in special modo se di dimensioni importanti e con un alto numero di movimenti, costa molto denaro ed impegna notevolmente le risorse aziendali. Per questa ragione un numero sempre maggiore di imprese ha deciso, e decide, di affidare a terzi parte delle proprie attività di magazzino oppure di spostare questa funzione e affidarla in toto ad aziende specializzate. Decidere che cosa o quale parte terziarizzare non è cosa facile per un’azienda: la scelta dipende dalle necessità del momento, da obiettivi strategici, dalla necessità di risparmiare o di migliorare la propria efficienza e mantenere competitività sui mercati.

Non bisogna dimenticare che queste decisioni coinvolgono risorse umane e le loro vite, risorse che fino a quel momento hanno lavorato e prodotto valore per l’impresa e, purtroppo, questo è un aspetto che molto spesso viene dimenticato o accantonato. Le aziende non vivono di vita propria, ma vengono gestite e mantenute “in vita” dagli uomini che vi lavorano.

L’impresa potrà decidere di affidare a terzi (“terziarizzare”) parte delle proprie attività di magazzino, o in modo completo; questo può avvenire presso la propria sede oppure tutto il magazzino viene spostato presso il fornitore di servizi.

In questo modo, l’impresa porterà “un terzo” all’interno della propria organizzazione, a qualsiasi livello di terziarizzazione, parziale o completo. Va quindi posta particolare cautela nella scelta dell’impresa fornitrice di servizi; uno dei criteri consiste nella storia dell’impresa, da quanto tempo è sul mercato, quali i suoi clienti, settore merceologico di attività e così via dicendo. È fondamentale infatti che si scelga un’impresa che gestisce merci similari a quelle prodotte dal cliente: se si produce maglieria o elettronica di consumo, non sarebbe prudente scegliere di affidare il proprio magazzino ad un’azienda specialista del “freddo”.

Inoltre, molta attenzione va posta nella formulazione dei contratti di appalto di attività logistiche e più complessa ed articolata sarà l’operazione, più dettagliato e specifico sarà tale contratto. Esso deve riportare, oltre a tutti i dati di base, tutti gli obblighi e i diritti delle parti; deve essere molto chiaro circa le operazioni da svolgere, i tempi, i modi e deve indicare, se necessario, i nominativi delle risorse responsabili; bisogna che i risultati delle operazioni e della gestione siano misurabili, per cui il contratto dovrà indicare quali sono gli strumenti da utilizzare per questi controlli.

(FFW)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google