Sanità: infermieri vogliono aumenti salariali, lo straordinario dei medici sarà legale

Gli infermieri slovacchi stanno perdendo la pazienza, ha scritto Venerdì il giornale Sme, e hanno lanciato lo scorso Mercoledì, attraverso l’Ordine slovacco di infermieri e ostetriche, una petizione per migliorare la loro situazione. Se le loro richieste non verranno soddisfatte, gli infermieri non escludono scioperi o dimissioni di massa. Tra le richieste indicate sulla petizione vi sono un aumento del salario orario (l’attuale arriva a 4,5 euro) e il pensionamento a 58 anni.

«Gli infermieri hanno atteso pazientemente per quasi due decenni un cambiamento positivo, che non è arrivato e non arriverà», afferma la petizione, che porta il titolo «Se non ci preoccupiamo di noi stessi, chi si prenderà cura di te?». Il presidente dell’Ordine, Maria Levyova, spera che la petizione avrà successo e mira a raccogliere 100.000 firme entro due mesi, costringendo in tal modo il Parlamento ad occuparsene. Sono circa 48.000 gli infermieri che lavorano in Slovacchia.

Allo stesso tempo, lo Stato slovacco starebbe per legalizzare una pratica che viene attuata da anni nel settore sanitario: il lavoro straordinario dei medici diventerà legale dopo che il Ministero del Lavoro introdurrà l’abolizione delle sanzioni per il superamento dei limiti di legge per l’orario di lavoro. Attualmente, gli ospedali che mancano di personale – la gran parte dei nosocomi slovacchi – stanno costringendo i medici a fare un superlavoro nonostante le disposizioni del Codice del Lavoro. Così accade a volte che un medico lavora anche per 32,5 ore senza interruzione.

Gli esperti del settore avvertono però che il progetto del Ministero di modifica del Codice potrebbe portare i medici ad un sovraccarico ancora maggiore che in passato.

(Fonte Sme, Pravda)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google