Bratislava dovrebbe proseguire con il progetto TEN-T

Una delle parti del progetto internazionale TEN – T n.17 è anche la soluzione della problematica del traffico nella capitale Slovacca. “Il progetto si suddivide in tre parti, le prime due parlano della reintroduzione della rete tramviaria e della creazione di una rete metropolitana nel centro allargato di Bratislava» ha dichiarato il direttore generale dell’Istituto di Ricerca per i Trasporti (VÚD) di Zilina Lubomir Palcak a margine dell’intenzione del Sindaco di Bratislava di richiedere a Bruxelles l’utilizzo di una parte degli stanziamenti per il progetto sulla variante ferroviaria. “Il progetto TEN – T n.17 è molto importante per il miglioramento dei trasporti cittadini, poiché sarebbe realizzato con mezzi non ancora appieno utilizzati. Richiede investimenti importanti, essendo una gran parte della rete sotterranea, ma consentirebbe un decongestionamento del traffico su gomma che è essenziale per una successiva crescita della città. Questo sistema, dopo l’entrata a regime, rappresenterà la colonna portante dei trasporti pubblici nella capitale e servirà la città di Bratislava come sistema integrato di trasporto. Ogni altra ipotesi avanzata, a differenza di questa, sarebbe soltanto un palliativo temporaneo» ha dichiarato per l’agenzia TASR. A detta degli esperti il progetto è in sintonia con il trend internazionale, le grandi città stanno cercando di spostare i trasporti pubblici sotto terra. Di questo parere è anche Miloslav Frankovsky, membro del consiglio d’amministrazione di Terraprojekt, a.s., che è fermamente convinto del futuro sotterraneo dei trasporti pubblici cittadini. Ciò vale non soltanto per le grandi metropoli ma anche per le città di dimensioni simili a Bratislava. La priorità del progetto è la sistemazione di tratte sotterranee ad alta capacità utilizzabili per i trasporti pubblici e per il transito di altri vagoni in tunnel sottostanti le aree edificate. “Questo è il primo progetto valutato come definitivo per il problema del traffico ed è previsto che in circa dieci anni si possa centrare l’obiettivo» ha dichiarato Martin Kugla, membro dell’associazione civica Per Trasporti Ecologici ed Effettivi (ZEED). Gli esperti concordano inoltre sul fatto che anche visti gli ingenti stanziamenti fino ad ora non sarebbe intelligente arrestare il progetto. “Se il progetto verrà ulteriormente cofinanziato con i fondi EU, è ragionevole proseguire visto che la progettazione è in fase avanzata ed è stato investito molto tempo e risorse economiche. Il TEN-T è considerato molto utile per Bratislava e per l’hinterland ed è ora di concludere un progetto invece di cambiare idea in continuazione” ha dichiarato l’amministratore della società di ingegneria IR DATA Igor Ribka.

fonte TASR

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google