Bratislava, 15 Febbraio 2011: ricorre il 20.mo anniversario del Gruppo di Visegrad

Si e’ celebrato ieri a Bratislava il 20mo Anniversario della fondazione del gruppo di Visegrad, celebrazione a cui hanno partecipato i Primi Ministri di Rep. Ceca, di Rep. Slovacca, Rep. di Polonia e Rep. di Ungheria. E’ stata rilasciata una dichiarazione comune, ricordando che la formazione del Gruppo di Visegrad rappresenta un evento importante nella storia della Repubblica Ceca, Slovacca, Ungheria e Polonia, ha contribuito a superare le divisioni imposte dopo la II Guerra Mondiale ed all’integrazione di questi Paesi nelle strutture Europee ed Euro Atlantiche; il Gruppo di Visegrad ha colto pienamente l’occasione storica offerta dalla caduta del Comunismo nel 1989 ed ha sviluppato con successo mutue relazioni ed amicizia e continuerà a migliorare la democrazia e la società civile nell’Europa Centrale.

Il Gruppo di Visegrad (V4), continua la dichiarazione, si e’ trasformato in un partner riconosciuto e rispettato in Europa, contribuendo ad implementare programmi e priorità chiave e seguirà migliorare i processi di integrazione politica ed economica, comprendendo in questo gli allargamenti nella Comunità Europea e nella NATO, per promuovere prosperità, sicurezza e stabilità, anche attraverso la ormai decennale attività dell’IVF (International Visegrad Fund), che ha supportato e supporta un gran numero di progetti in campo civile, scientifico, culturale ed educativo.

Per quanto concerne i programmi futuri, la Dichiarazione Congiunta dei Primi Ministri del V4, assicura che si continuerà  a rafforzare e promuovere la coesione in Europa ed a rafforzare la competitività del V4 e dell’Europa nel contesto del mercato globale; la politica di coesione, infatti viene qui considerata come pietra miliare ai fini del superamento dei gaps culturali e tecnologici tra stati membri per potere quindi meglio affrontare la crisi globale finanziaria ed economica.

Il V4 pone l’accento sulla necessità di migliorare le vie di approvvigionamento dalle fonti energetiche (petrolio ed elettricità), creandone anche di nuove, specialmente l’implementazione del gasdotto Nord-Sud; intende promuovere lo sviluppo della rete dei trasporti (via strada, ferrovia e vie d’acqua interne) e la piena liberalizzazione dell’accesso al mercato del lavoro entro il 2011; aumentare la visibilità dello stesso V4 nei paesi terzi attraverso un rafforzamento della Politica Estera Comune Europea; facilitare il processo di democratizzazione dei Paesi vicini e sostenere i Paesi dell’Area Balcanica nel loro processo di integrazione in Europa.

Il Gruppo darà maggior supporto al rafforzamento ai legami Euro-Atlantici con lo sviluppo delle complementarietà strategiche tra NATO e Comunità Europea, fattore essenziale alla sicurezza dell’intera Area Euro-Atlantica; darà maggior impulso alla lotta contro il terrorismo internazionale, il traffico di droga e di esseri umani, l’immigrazione clandestina, l’estremismo e tutte le altre minacce alla sicurezza ed alla libertà dei cittadini , come quella relativa al “cyber terrorismo”; porrà inoltre maggiore attenzione alle nuove sfide rappresentate dai cambi climatici, supporterà la lotta alla povertà e fornirà maggiore sostegno allo sviluppo.

Infine, il Gruppo di Visegrad, diventato ormai un partner rispettato, rimarrà aperto alla collaborazione, basata su valori comuni, con tutti i Paesi e con gli altri Gruppi regionali. Esiste nel Gruppo, la convinzione certa di poter continuare a svolgere la propria missione regionale, guidato da principi di cooperazione e solidarietà.

Franco Wendler

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google