Fico esterrefatto dalla nuova festa nazionale ungherese del 4 giugno

L’Ungheria crea una nuova festa nazionale per un evento vecchio di novant‘anni. A tal proposito non ha lesinato critiche il Primo Ministro Rober Fico che ha commentato così l’Atto approvato dal Parlamento Magiaro: „è incredibile che dopo tutto questo tempo l’Ungheria crei una legge del genere, considerando che il Trattato del Trianon, che gli ungheresi condannano, è vecchio di novant’anni“. La festa, intesa come giorno della „Coesione Nazionale“, secondo Fico non ha motivo di essere e può solamente creare delle tensioni assolutamente inutili tra i due paesi. Comunque, ha continuato Fico, la Slovacchia userà tutti i metodi a sua disposizione per informare i paesi firmatari del Trattato del Trianon. Fico si è inoltre definito molto preoccupato per la situazione contingente tra i due Paesi, in quanto sembra che il Parlamento Ungherese continui a minarne le relazioni (riferendosi anche all’annosa questione del doppio passaporto, ndr). La Legge sulla Testimonianza della Coesione Nazionale battezza il Trattato firmato novant’anni fa come „la più grande tragedia per l’ungheresità“ e si propone anche per „ridiscutere le contese che stanno ancora emergendo dal Trattato“. Si legge ancora sull‘Atto: „tutte le comunità (ungheresi) che sono sottomesse agli altri Stati fanno parte della Nazione Ungherese, il cui sentimento patriottico è realtà oltre i confini“.

(Fonte TASR, a cura di Marco Monterosso)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google