L’analista Sadovska: crescita PIL inferiore sostenuta nel 2010 grazie alla Germania

Il rallentamento della crescita del PIL visto in Slovacchia nell’ultimo trimestre del 2010 era stato previsto, considerando l’effetto delle cifre registrate nel 2009, ha detto oggi l’analista di Postova Banka, Eva Sadovska, sentita da Tasr in reazione alla stima preliminare pubblicata dall’Ufficio di Statistica questa mattina. L’economia slovacca è cresciuta del 4% annuale nel 2010, mentre aveva visto nel 2009 una contrazione del 4,7%.

Il prodotto interno lordo nell’ultimo trimestre del 2010 ha raggiunto soltanto un +3,5% su base annua, la crescita più bassa tra tutti i trimestri dello scorso anno (+4,7% nel primo, +4,2% nel secondo e +3,8% nel terzo trimestre).

Anche se l’esatta struttura della crescita sarà nota soltanto agli inizi di Marzo, la Sadovska ritiene che l’economia della Slovacchia abbia beneficiato del contributo della domanda estera nel corso dell’ultimo trimestre dello scorso anno. «La Slovacchia ha goduto soprattutto della crescita economica della Germania, che è stata la più sostenuta fin dalla sua unificazione. Grazie alla domanda dall’estero, la produzione industriale è riuscita a ritornare ai livelli pre-crisi», ha detto la Sadovska. Al contrario, la domanda interna non ha aiutato molto l’economia slovacca, che è stata indebolita dal tasso di disoccupazione, ancora piuttosto elevato.

Eurostat ha pubblicato oggi le stime preliminari della crescita economica in 19 dei 27 Stati membri dell’UE per il quarto trimestre. La Slovacchia è venuta dietro a Estonia (+6,6%), Finlandia (+5,8%), Lituania (+4,4%) e Lettonia (+3,7%). «Ma anche dietro il nostro più importante partner commerciale, la Germania +(4,0%), il che è una notizia positiva per la Slovacchia, naturalmente», ha aggiunto Eva Sadovska.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google