Bugar: Sulik ha mentito, io e Matovic sue vittime

Accuse e ripicche in Coalizione dopo il voto che la scorsa settimana ha fatto tremare i polsi a più di qualcuno nel Governo. E un’intesa inaspettata tra due protagonisti del fattaccio. Il “ragazzaccio” Igor Matovic, leader della fazione Gente Ordinaria che ha portato quattro dei suoi in Parlamento nelle fila di Libertà e Solidarietà, ha detto che il presidente del partito Sulik gli ha mentito quando gli aveva assicurato che la Coalizione avrebbe sostenuto l’emendamento sulla cittadinanza di Matovic, e ritirato di conseguenza la proposta complessiva della Coalizione, che non è stata votata – oltre che dai quattro di Gente Ordinaria – anche dal deputato di KDH Pavol Prochazka. Matovic è stato espulso dal partito per aver votato a favore della proposta dell’opposizione, non avendo sostegno alla sua mozione. Ma gli altri tre di Gente Ordinaria sono stati confermati nel gruppo parlamentare di SaS.

E Bela Bugar, il presidente dell’unico partito parlamentare che fa riferimento alla minoranza ungherese, Most-Hid, che la scorsa settimana era andato su tutte le furie e aveva minacciato il blocco del Parlamento per il mancato sostegno alla proposta della Coalizione, che prevedeva la possibilità per chiunque di chiedere una seconda cittadinanza senza per questo subire sanzioni, ha detto che il comportamento subdolo di Sulik – che, non dimentichiamolo, è anche Presidente del Parlamento – lo aveva piuttosto deluso, e da ora in poi ci starà più attento.

Entrambi, Matovic e Bugar, hanno stigmatizzato le “bugie” di Sulik, e, dopo un incontro chiarificatore, si sono accordati (!) per presentare di nuovo un emendamento comune alla legge sulla cittadinanza.

Richard Sulik, d’altro canto, ha detto ieri in tv che Igor Matovic è stato una bestia nera per il partito fin dall’inizio. «Questa è stata l’ultima goccia. Penso che il nostro tutto il nostro gruppo parlamentare tirerà adesso un sospiro di sollievo». Sulik dice che Matovic voleva avere l’attenzione dei media, e avrebbe fatto di tutto per arrivarci. Matovic era una scheggia impazzita, ha detto, e ha quasi fatto cadere il Governo la scorsa estate perché nel programma del Governo non potevano essere inserite alcuni degli elementi proposti da Gente Ordinaria. «Ho detto a Igor in più occasioni che suscitare un polverone nei media è una cosa, ma quello che è veramente importante è lasciare qualcosa di tangibile dietro di te dopo il mandato di quattro anni. È solo tutto parole e niente d’altro», ha detto Sulik.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google